Connect with us

Calcio / Serie C

De Cenco sbaglia, Mannini no: il Pisa vince di rigore sulla Pistoiese

Il brasiliano sbaglia dal dischetto nel primo tempo, Mannini (dopo il fallo di Surraco) punisce la Pistoiese nella ripresa: finale incandescente, ma alla fine fa festa il Pisa nel turno infrasettimanale di Serie C girone A

Una sconfitta che sa di beffa, quella rimediata dalla Pistoiese contro il Pisa. Nel turno infrasettimanale di Serie C girone A, decidono due rigori: quello clamorosamente fallito da De Cenco nel primo tempo e quello realizzato da Mannini nella ripresa. Finisce 1-0 per i nerazzurri, al termine di una partita intensa ma altalenante: partenza forte dei pisani, poi una grande mezzora della Pistoiese e infine una ripresa dove i cambi fanno la differenza per gli ospiti. Finale incandescente in campo e fuori, ma il risultato non cambia anche perché di calcio giocato se ne vede davvero poco tra perdite di tempo, falli ed espedienti vari. Un vero peccato, perché gli arancioni non avevano affatto demeritato.

GOL SBAGLIATO…

6 cambi per la Pistoiese rispetto a Pontedera: Biagini per Zaccagno, Zullo per Terigi, Nardini per Picchi, Papini (che torna titolare dopo quasi due anni) per Luperini, Surraco per Vrioni e De Cenco per Ferrari. Con questi uomini Indiani disegna un 3-5-2 con Regoli basso per tenere a bada le sortite di Sainz Maza (già pericoloso su punizione in avvio). Pisa che parte forte sulla spinta dei 688 pisani in Curva Sud, con Eusepi che tenta la girata non trovando la porta. La Pistoiese regge botta e al 18′ ci prova Hamlili con un tiro a giro preciso ma lento. È il segnale che la partita sta cambiando volto. Gli arancioni prendono campo e al minuto 35 arriva l’occasione d’oro: fallo di mano di Di Quinzio sull’imbucata di Hamlili per Regoli, l’arbitro indica il dischetto. Dopo un breve colloquio con Surraco, è De Cenco a incaricarsi della battuta. Tiro centrale, Valtolina si tuffa ma para con il piede di richiamo. La colossale chance sprecata non frena gli orange, che ci provano ancora con Nardini e Regoli, ma il primo tempo si chiude sullo 0-0 nonostante un Pisa in evidente difficoltà.

GOL SUBITO.

Dopo il rigore fallito, De Cenco continua a far danni e in un paio di occasioni rischia di propiziare il vantaggio ospite. Il Pisa però di sua sponte non crea nulla e allora in un colpo solo Pazienza cambia tutto il reparto offensivo. Cambia anche Indiani: fuori il brasiliano (impensabile tenerlo in campo ulteriormente) e un discreto Papini, dentro Ferrari e Luperini. I nerazzurri attaccano a spron battuto con le forze fresche, per gli arancioni invece ci sarebbero gli spazi per colpire in contropiede ma manca la giusta lucidità. Il baricentro degli uomini di Indiani si abbassa inesorabilmente e alla fine arriva l’episodio decisivo: fallo di Surraco su Di Quinzio (proprio lui) in posizione defilata in area, questa volta il rigore sotto la Sud è per il Pisa. Calcia Mannini, Biagini tocca ma non basta. Finale incandescente per il rosso a Sabotic e l’atteggiamento a dir poco ostruzionistico dei nerazzurri, in particolare con lo stesso Mannini (che fa il paio con la gazzarra creata in tribuna stampa da alcuni cronisti ospiti), ma alla fine il miracolo “alla Zullo” non arriva: questa volta fa festa il Pisa.

  • 29
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Orgogliosamente pistoiese, da piccolo cade dal seggiolone diventando tifoso della Lazio. Giornalista dalla maggiore età, lavora per Gazzetta dello Sport, Tvl, Il Tirreno e ovviamente Pistoia Sport, masticando anche social e strategie digitali. Scrive in direzione ostinata e contraria, con sincera simpatia per chi parte dalle retrovie.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

otto − sette =

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com