Connect with us

Basket / Serie B

Montecatini, sorge la grana impianti. Al PalaTerme si giocherà a porte aperte

Il 28 novembre la questura ha disposto che al PalaTerme e al Mariotti si giocasse a porte chiuse. “Garantito il regolare svolgimento delle manifestazioni sportive” risponde l’Amministrazione di Montecatini

Giornata infernale mercoledì 28 novembre a Montecatini, per quel che concerne gli impianti sportivi. 

Prima di tutti si è mossa la questura, che per problemi di inagibilità del PalaTerme e dello stadio Mariotti avrebbe disposto che le prossime gare di Montecatiniterme Basketball e Valdinievole Montecatini si giocassero a porte chiuse. 

La risposta dell’Amministrazione, però, non si è fatta attendere, spiegando come la comunicazione della questura sarebbe stata “inopinatamente diffusa alla stampa per fini meramente politici” e che in realtà il vaglio conclusivo dei Vigili del Fuoco ha dato esito positivo e le gare in programma nel weekend avranno regolare svolgimento a porte aperte.

Se il Valdinievole Montecatini tornerà nel proprio stadio solamente il 9 dicembre, quando ospiterà Fucecchio, la prima squadra di pallacanestro cittadina è attesa al PalaTerme già domenica due dicembre per il derby toscano contro Empoli.

La nota dell’Amministrazione:

Con riferimento alla comunicazione della questura relativa agli impianti sportivi Stadio e Palaterme, inopinatamente diffusa alla stampa da qualcuno per fini meramente politici, con l’ intenzione di screditare il lavoro fatto in questi anni dagli uffici e dall’amministrazione, rischiando anche di danneggiare le società stesse, si rappresenta che detta comunicazione della Questura è un atto dovuto che niente toglie alla possibilità di utilizzo degli impianti nel rispetto della specifica normativa di settore.

Il Comune in questi anni, vista la strategicità degli impianti sportivi per il settore sport e turismo, ed in applicazione di una normativa sempre più stringente ( che tanti problemi sta creando nella nostra provincia e più in generale in tutto il paese) ha investito importanti risorse per entrambi gli impianti.

Per il Palaterme sono stati investiti oltre 400.000 mila euro, per lo stadio Maroitti oltre 300.000 mila euro ed anche 500.000 mila euro per il campo sussidiario. A tali cifre dobbiamo naturalmente aggiungere la manutenzione ordinaria che quota sul bilancio dell’Ente per alcune decine di migliaia di euro.

Grazie agli interventi dell’amministrazione, che sono al vaglio conclusivo del Vigili del Fuoco, viene garantito il regolare svolgimento delle manifestazioni sportive.

Una volta appresa la notizia, Fratelli d’Italia si è fatto sentire:

Apprendiamo che la Polizia di Stato avrebbe chiuso l’accesso agli spettatori sia al Palaterme che allo Stadio Comunale. Quando noi denunciavano pubblicamente i problemi di agibilità di queste strutture ai tempi degli Special Olympics, venivamo additati come pretestuosi polemici da chi fingeva di non capire.

Adesso i fanfaroni della Città Europea dello Sport 2017 sono messi spalle al muro da un provvedimento del quale hanno tutta la responsabilità politica, non avendo attivato tempestivamente le iniziative necessarie a risolvere il problema. 

Auspichiamo nell’interesse delle società sportive indirettamente interessate – concludono – che l’Amministrazione Comunale riesca ad uscire da questo pantano in pochi giorni. 

  • 6
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La redazione di Pistoia Sport è composta da un manipolo di valorosi giornalisti e giornaliste che provano a raccontarvi le vicende della Pistoia sportiva e non solo con lo stesso amore con cui le nonne parlano dei nipoti dalla parrucchiera.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × tre =

Sponsor
Sponsor
Sponsor
Sponsor
Sponsor
Sponsor

Seguici su Facebook

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com