Giovedì, 24 Maggio 2018

Giovedì, 16 Novembre 2017 15:46

Wuko&Aid European Cup: il meglio del karate è al PalaTerme

di 

Arriva nel weekend a Montecatini una grande kermesse europea di karate. Sabato sotto con il kata, domenica spazio ai combattenti

La locandina dell'evento La locandina dell'evento

Sabato 18 e domenica 19 si svolgerà al PalaTerme di Montecatini la prestigiosa Wuko&Aid European Cup di karate organizzata dalla Fesik alla quale parteciperanno ben 50 squadre e oltre 1300 gli atleti provenienti da tutta Europa. Una kermesse molto attesa, un'occasione per tutti gli appassionati delle arti marziali ed in particolare di questa disciplina nata in Giappone secoli fa, di poter assistere ad una gara dall'elevato contenuto tecnico e agonistico.

Il primo giorno scenderanno sul tatami gli atleti del kata, sia bambini che adulti (dai 6 ai 41 anni), consentendo così a tutte le classi di età, di peso e di cintura di gareggiare e confrontarsi con gli avversari e con se stessi. Domenica la replica col kumite (combattimento), che si preannuncia spettacolare ed avvincente con molti campioni europei e mondiali presenti.

Letto 356 volte

CookiesAccept

Attenzione: Questo sito utilizza cookies

Procedendo nella navigazione senza modificare le impostazioni del browser, se ne accetta l'utilizzo. Per saperne di piu'

Approvo

In informatica i cookie HTTP (più comunemente denominati Web cookietracking cookie o semplicemente cookie) sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server, come ad esempio siti web preferiti o, in caso di acquisti via internet, il contenuto dei loro "carrelli della spesa".

Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stessodominio web. Il termine "cookie" – letteralmente "biscotto" – deriva da magic cookie (biscotto magico), concetto noto in ambiente UNIX che ha ispirato sia l'idea che il nome dei cookie HTTP.

Ogni dominio o sua porzione che viene visitata col browser può impostare dei cookie. Poiché una tipica pagina Internet, ad esempio quella di un giornale in rete, contiene oggetti che provengono da molti domini diversi e ognuno di essi può impostare cookie, è normale ospitare nel proprio browser molte centinaia di cookie.

(Da Wikipedia)