Sabato, 21 Ottobre 2017


Testata giornalistica n. 4 iscritta al tribunale di Pistoia il 20/04/2012
Giovedì, 19 Ottobre 2017 16:06

Tennis Club Pistoia, trasferta contro il Park Genova di Fabio Fognini

di 

Dopo il debutto in Serie A1 tennis, i pistoiesi sono chiamati anche al primo viaggio stagionale

SECONDA GIORNATA SERIE A1 TENNIS, TC PISTOIA A GENOVA

Prima e difficilissima trasferta per il Tennis Club Pistoia nel campionato di Serie  A maschile 2017: dopo l’esordio negativo in casa contro il Circolo Tennis Palermo, la compagine capitanata da Christian Belliti se la vedrà in casa dei campioni in carica del Park Tennis Genova (domenica ore 10). Una corazzata fortissima quella ligure, che conta nelle sue fila addirittura Fabio Fognini, numero 27 delle classifiche mondiali, sebbene il tennista numero 1 d’Italia sia sceso in campo soltanto in rarissime circostanze in Serie A: tuttavia anche senza il “Fogna” il Park Genova è in grado di schierare una formazione stratosferica, con lo spagnolo Pablo Andujar (ex numero 32 al mondo), il top 100 Alessandro Giannessi e i giovani vivaisti Gianluca Mager e Lorenzo Musetti.
Uscire da Genova con un risultato positivo non sarà semplice per Virgili e compagni, che tuttavia sono chiamati a confermare le buone prestazioni di Domenica scorsa, in attesa di vedere all’opera per la prima volta il neo-acquisto Jeremy Jahn.

PRIMA GIORNATA SERIE A1 TENNIS, TC PISTOIA - CT PALERMO 2-4

Si apre con una sconfitta la serie A1 del TC Pistoia. I toscani vengono sconfitti per 4-2 sui campi in terra rossa del circolo Enea Cotti dai siciliani Caruso, Giacalone, Margaroli e Trapani del Ct Palermo. Tra i ragazzi di Luigi Brunetti pesa l’assenza del numero uno Jeremy Jahn, il neo acquisto tedesco in corsa per il Challenger di Ortisei in doppio, ma tra il gruppo di giovani toscani le luci sono puntate su Lorenzo Vatteroni, il quale tira fuori dal cilindro una prestazione da 10 contro Andrea Trapani, sconfiggendolo per 6/1 6/2. Sconfitto con onore per Tommaso Brunetti, che non può nulla contro Luca Margaroli il quale, con un 6/4 6/3, rimette la situazione in piedi per Palermo. Trionfo netto per Salvatore Caruso su Adelchi Virgili, che dopo aver lottato per un set intero perso poi per 7/5, scompare dal campo nel secondo volato via per 6/0, con un Caruso veramente cinico e freddo nei momenti decisivi della partita. Allungo quasi decisivo per Palermo, con la vittoria di Omar Giacalone per 6/4 6/2 su Andrea Vavassori e situazione che mette in salita Pistoia sul 3-1 per l’isolani. Ci pensano Virgili/Vavassori a riportare a galla i pistoiesi, trionfando in doppio per 6/4 7/6 su Caruso/Trapani, ma nell’incontro decisivo Margaroli/Giacalone s’impongono in maniera decisiva su Brunetti/Vatteroni col lo score di 6/1 6/2. E’ Game set and match Palermo per 4-2, buona comunque la prova dei nostri ragazzi che fino all’ultimo hanno lottato per il pareggio, contro una formazione assai superiore a loro sulla carta.

LA PRESENTAZIONE DELLA SQUADRA DEL TC PISTOIA

La presentazione ufficiale del Tc Pistoia 2017/18 per l'avventura in A1 si è tenuta presso il Nursery Campus di via Bonellina a Pistoia, in casa del main sponsor Vannucci Piante che aveva legato il suo marchio al circolo "Cotti" in occasione della precedente avventura in massima serie, nel 2012.

Una piccola tegola, però, per Pistoia è già arrivata: al debutto quasi sicuramente non ci sarà il tedesco Jahn che dovrà disputare la finale di un torneo Challenge ad Ortisei proprio in contemporanea col match contro Palermo.

"Ringraziamo Vannino per la consueta amicizia che ci ha portato a questa sponsorizzazione - dice il presidente del Tc Pistoia, Luigi Brunetti - siamo una squadra molto giovane con tanti ragazzi cresciuti nel nostro circolo: da mio figlio Tommaso a Capperi, Landini e Rossi fino a Patrick Prader che oramai è 10 anni che difende i nostri colori. Quest'anno abbiamo inserito un tennista che corteggiavamo da tanto tempo come Adelchi Virgili, giocatore che dà tutto in campo e soprattutto regala spettacolo, con in più l'arrivo del tedesco Jahn che però ha conquistato questa finale da giocare proprio domenica. Il nostro obiettivo è la salvezza ma, prima di tutto, vogliamo divertirci".

"Non posso che ringraziare la dirigenza del circolo per il lavoro quotidiano - dice l'assessore allo sport, Gabriele Magni - perché il Comune, con le sue forze, non potrebbe certo garantire un circolo così bello. A brevissimo partiranno i bandi anche per questa struttura e saranno di ampio respiro e duraturi negli anni per poter programmare investimenti sulle strutture e poter avere anche squadre più competitive".

"Siamo al quinto anno di partnership - aggiunge Vannino Vannucci - e adesso si fa sul serio con la Serie A1: è nata quest'amicizia con Luigi e mi auguro che la squadra possa raggiungere l'obiettivo prefissato".

IL PREVIEW AL CAMPIONATO DI SERIE A1 TENNIS

Cinque anni dopo il Tennis Club Pistoia ritorna nel massimo campionato nazionale a squadre di Serie A debuttando in casa Domenica 15 Ottobre contro il Ct Palermo: una sfida immediatamente decisiva, in un girone davvero complicato che vede anche la presenza del Park Tennis Genova e dei Canottieri Aniene.

Il primo atto ufficiale della stagione pistoiese è rappresentato dalla presentazione della squadra, Venerdì 13 Ottobre, presso il Nursery Campus, la splendida location di Vannucci Piante, il main sponsor della Serie A arancione. Due giorni dopo la parola passerà al campo, con l’obiettivo di mantenere la massima categoria. Quest’anno la rosa del Tc Pistoia è decisamente cambiata rispetto al quadriennio di Serie A2: perso Federico Gaio, sono arrivati a rinforzare la rosa Jeremy Jahn e Adelchi Virgili. Il tedesco, numero 245 delle classifiche mondiali, sarà il numero 1 dei singolaristi, forte di una bella carriera tra i top 200 e ben dieci vittorie nel circuito internazionale ITF. Dall’altra parte Virgili (numero 402 al mondo) è considerato uno dei talenti più puri del movimento tennistico italiano ed è reduce da un’ottima stagione tra i “pro”. Accanto alle conferme di Andrea Vavassori (numero 507 al mondo), di Patrick Prader e di Rainer Eitzinger, svolgeranno un ruolo cruciale Tommaso Brunetti e Lorenzo Vatteroni: i due giovani nati e cresciuti sui campi di Viale delle Olimpiadi chiamati obbligatoriamente a scendere in campo come “vivai” sia in singolare che in doppio in virtù del regolamento che riguarda la Serie A.

Il girone numero 2, dove è stato inserito il Tennis Club Pistoia, è uno di quelli più tosti di tutta la manifestazione. Il Park Tennis Genova è sulla carta la squadra più forte del campionato con la presenza dei top 100 azzurri Fabio Fognini e Alessandro Giannessi, mentre i Canottieri Aniene potranno contare sui due “vivaisti” di livello massimo, il prodigioso “next gen” Matteo Berrettini e Liam Caruana, accanto a Gianluigi Quinzi, Flavio Cipolla e Simone Bolelli. Va da sé come l’incrocio con il Ct Palermo (Domenica 15 Ottobre con inizio alle ore 10 e ingresso libero), l’avversario sulla carta più abbordabile del girone, diventi decisivo già dalla prima giornata.

Letto 413 volte

 

.
.
.
 

 

CookiesAccept

Attenzione: Questo sito utilizza cookies

Procedendo nella navigazione senza modificare le impostazioni del browser, se ne accetta l'utilizzo. Per saperne di piu'

Approvo

In informatica i cookie HTTP (più comunemente denominati Web cookietracking cookie o semplicemente cookie) sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server, come ad esempio siti web preferiti o, in caso di acquisti via internet, il contenuto dei loro "carrelli della spesa".

Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stessodominio web. Il termine "cookie" – letteralmente "biscotto" – deriva da magic cookie (biscotto magico), concetto noto in ambiente UNIX che ha ispirato sia l'idea che il nome dei cookie HTTP.

Ogni dominio o sua porzione che viene visitata col browser può impostare dei cookie. Poiché una tipica pagina Internet, ad esempio quella di un giornale in rete, contiene oggetti che provengono da molti domini diversi e ognuno di essi può impostare cookie, è normale ospitare nel proprio browser molte centinaia di cookie.

(Da Wikipedia)