Giovedì, 20 Settembre 2018

Giovedì, 28 Settembre 2017 22:31

Basket, cambia il regolamento per i passi: ecco il video che spiega tutto

di 

In un video esplicativo, la FIP spiega quelli che sono i nuovi accorgimenti per la regola dell'infrazione di passi

Una delle azioni simulate con il nuovo regolamento Una delle azioni simulate con il nuovo regolamento

Per chi legge questo articolo non c'è distinzione di categoria, di sesso, bambini o senior. Vale per chiunque decida di svolgere attività agonistica nel mondo del basket e, perché no, anche per chi semplicemente gioca al campino.

Dal 1° ottobre, infatti, entrano in vigore le modifiche al regolamento cestistico in termini di infrazione di passi. Nello specifico, ci si avvicina sempre di più al modello americano contemplando il piede perno sul movimento in partenza. Un qualcosa che ai bambini che iniziano col minibasket e col settore giovanile si può iniziare a spiegare, mentre per i senior che per una vita sono andati in un modo la questione è un po' più delicata.

Per questo vi facciamo vedere i 9 minuti e passa di video realizzato per far conoscere tutte le situazioni in cui, il nuovo regolamento, prevede e non prevede la violazione di passi. Buono studio!

 

Letto 1323 volte

CookiesAccept

Attenzione: Questo sito utilizza cookies

Procedendo nella navigazione senza modificare le impostazioni del browser, se ne accetta l'utilizzo. Per saperne di piu'

Approvo

In informatica i cookie HTTP (più comunemente denominati Web cookietracking cookie o semplicemente cookie) sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server, come ad esempio siti web preferiti o, in caso di acquisti via internet, il contenuto dei loro "carrelli della spesa".

Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stessodominio web. Il termine "cookie" – letteralmente "biscotto" – deriva da magic cookie (biscotto magico), concetto noto in ambiente UNIX che ha ispirato sia l'idea che il nome dei cookie HTTP.

Ogni dominio o sua porzione che viene visitata col browser può impostare dei cookie. Poiché una tipica pagina Internet, ad esempio quella di un giornale in rete, contiene oggetti che provengono da molti domini diversi e ognuno di essi può impostare cookie, è normale ospitare nel proprio browser molte centinaia di cookie.

(Da Wikipedia)