Sabato, 15 Dicembre 2018

Lunedì, 10 Ottobre 2016 14:06

Pistoia Basket Academy, ecco le squadre - Vincono U20, U18 e U16

di 

Con il marchio Giorgio Tesi Junior, le squadre del Pistoia Basket Academy stanno iniziando i campionati.

Lo staff tecnico "quasi" al completo del Pistoia Basket Academy: da sinistra Della Rosa, Bartolini, Breschi, Angella (Bonelli/PistoiaSport) Lo staff tecnico "quasi" al completo del Pistoia Basket Academy: da sinistra Della Rosa, Bartolini, Breschi, Angella (Bonelli/PistoiaSport)

L’obiettivo principale rimane far crescere, divertire e far appassionare sempre più ragazzi al basket. Ma dopo anni di ottimi risultati grazie alla partecipazione costante alle finali nazionali con il record di tre squadre su tre qualificate agli spareggi scudetto della scorsa stagione, in casa Pistoia Basket Academy non ci si può nemmeno nascondere. Oltretutto questa stagione della “cantera” biancorossa parte sotto il marchio Giorgio Tesi Junior

L’azienda vivaistica ha infatti scelto (e non poteva essere altrimenti vista la collaborazione negli ultimi anni) il Pistoia Basket come società di pallacanestro per il suo progetto giovani, al pari di Margine Coperta nel calcio e Blu Volley Quarrata nella pallavolo. L’Academy di via Fermi presenta sei squadre al via e vede coperte tutte le fasce d’età dagli Under 13 agli Under 20. Al timone del settore giovanile biancorosso c’è un super carico presidente Stefano Della Rosa che insieme a Nicola Salerni fa di tutto per migliorare di anno in anno struttura e organizzazione di un settore giovanile diventato punto di riferimento in Toscana e non solo. 

STAFF TECNICO. Cristiano Biagini, Luca Angella e Mario Breschi formano un nucleo tecnico collaudato e anche blasonato, visto il loro curriculum in cui risaltano le diverse partecipazioni alle finali nazionali e i piazzamenti eccellenti come la vittoria tricolore Under 17 e il secondo posto Under 19 nel 2015 per il tandem Biagini- Breschi e il quarto posto Under 15 per Angella. Intorno a loro stanno crescendo altri giovani tecnici come Tommaso Della Rosa, un jolly per il club visto il doppio ruolo di coach e capo-saldo della curva (oltre che playmaker di Montale in C Gold), e Jacopo Bartolini. A lavorare lontano dai riflettori, come suo solito, c’è poi Marcello Billeri, vera guida per i coach della cantera e infaticabile maestro di basket per tanti ragazzi ogni giorno in palestra. 

CAMPIONATI. I più piccoli sono gli atleti dell’Under 13 Nuova Comauto, gruppo che raccoglie i nati nel 2004, guidati da Tommaso Della Rosa e pronti per il campionato regionale.

Molto interessante è il gruppo che disputerà l’Under 14 Elite targato Car Shop che insieme a coach Mario Breschi, è chiamato a confermarsi dopo la vittoria del titolo regionale Under 13 nella passata stagione. Breschi supportato da Bartolini guida anche l’Under 15 eccellenza sponsorizzata Air Collection, mentre Under 16 e Under 18 sono affidate a Luca Angella. 

Le due formazioni sono praticamente un super gruppo di nati nel 2000- 2001 che si allena insieme e partecipa ai due campionati. Se nell’Under 16 il cammino è, sulla carta, più agevole visto che vi partecipano i ragazzi giunti 4° in Italia l’anno scorso nell’Under 15, nel campionato Under 18 eccellenza la squadra è giovanissima. Ma la partenza dell'Officina Fattori con tre vittorie su tre con Val Di Cornia, Cecina e Carrara fa ben sperare.

Nell'ultimo match contro Carrara, l'Officina Fattori ha offerto una prova di squadra con nove giocatori a referto. Gara molto intensa e meno a senso unico di quanto non dica il punteggio finale (88- 59 per Pistoia) con il positivo debutto di Michele Maiolini (2001). L'infortunio accorso a Alpanoso, per fortuna, non è grave ma il giovane atleta biancorosso starà comunque out per un po' (Pt. Pomposi 6, Maiolini, Cannone 9, Gangale 9, Lazzeri, Querci 12, Cipriani 15, Banchelli 4, Ani 12, Tartamella 9, Del Chiaro 12. All. Angella- Salerni)

Buon inizio anche per l’Under 16 Dife che ha bagnato l’esordio con il successo sulla Liburnia Livorno. Nonostante il risultato che dive di un divario ampio (38- 71 a favore della Dife), la prestazione non è stata entusiasmante. Classica gara di inizio stagione, con tante incertezze soprattutto in attacco (Dife. Cannone 12, Del Chiaro 18, Guarducci, Lovino 4, Maiolini 14, Nencioni 2, Perrotta 2, Querci 9, Simonelli 6, Trinci 4 All. Angella- Salerni).

Marco di Pizzo (foto Bonelli/PistoiaSport)UNDER 20. I più grandi sono i ragazzi della Naturart Pistoia, con la rivista della Giorgio Tesi Editrice che lega il suo nome al gruppo di “supporto” delle due prime squadre cittadine. Gli ex Under 17 scudettati di due anni fa, si dividono tra Under 20 e l’impegno con The Flexx in A1 e Valentina’s Bottegone in serie B. Per Cristiano Biagini e gli assistenti Luca Civinini e Matteo Marcello è una bella sfida. Se i ragazzi hanno davanti a sé una stagione con pochi allenamenti insieme, i punti forti sono il lavoro che gran parte del gruppo fa con lo staff anche alla Valentina’s e l’esperienza accumulata con la serie A di Marco Di Pizzo e Brandon Solazzi.

Esordio positivo per la Naturart che batte Empoli 74- 62 nella prima giornata (nella foto a destra, Marco Di Pizzo).

 

Letto 2182 volte

CookiesAccept

Attenzione: Questo sito utilizza cookies

Procedendo nella navigazione senza modificare le impostazioni del browser, se ne accetta l'utilizzo. Per saperne di piu'

Approvo

In informatica i cookie HTTP (più comunemente denominati Web cookietracking cookie o semplicemente cookie) sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server, come ad esempio siti web preferiti o, in caso di acquisti via internet, il contenuto dei loro "carrelli della spesa".

Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stessodominio web. Il termine "cookie" – letteralmente "biscotto" – deriva da magic cookie (biscotto magico), concetto noto in ambiente UNIX che ha ispirato sia l'idea che il nome dei cookie HTTP.

Ogni dominio o sua porzione che viene visitata col browser può impostare dei cookie. Poiché una tipica pagina Internet, ad esempio quella di un giornale in rete, contiene oggetti che provengono da molti domini diversi e ognuno di essi può impostare cookie, è normale ospitare nel proprio browser molte centinaia di cookie.

(Da Wikipedia)