Mercoledì, 13 Dicembre 2017


Testata giornalistica n. 4 iscritta al tribunale di Pistoia il 20/04/2012
Martedì, 10 Ottobre 2017 11:57

Basket minors: Montecatini ko a Pavia, in C vincono Agliana e Quarrata

di 

Agliana vince in trasferta, Montale cade in casa. Festa al Palamelo per il Dany, male il Lella

Lorenzo Bogani, leader della Endiasfalti Lorenzo Bogani, leader della Endiasfalti

SERIE B

OMNIA PAVIA - MONTECATINITERME BASKETBALL 88-83

PAVIA: Cantarini ne, Vai ne, Rochlitzer ne, Squeo 10, Visigalli ne, Mazzantini 15, Manuelli 8, Di Bella 12, De Min 15, Samoggia 20, Infanti 8, Fazioli. All.: Baldiraghi

MONTECATINITERME: Centanni 14, Artioli 13, Meini 5, D'Andrea 2, Galli 8, Galmarini 19, Petrucci 5, Callara 5, Soriani ne, Bolis 12. All.: Campanella

Dopo il successo al debutto contro Moncalieri, Montecatini non si ripete a Pavia in un match intenso e deciso soltanto nei secondi finali. Non basta un super Galmarini, 19 punti e la sensazione che in questo campionato stia crescendo esponenzialmente e diventare uno dei "big" dell'intero girone, e la buona serata di Bolis e la consueta verve di Centanni.

Sfida in equilibrio per 39'35" poi però ci pensa l'ex Serie A Fabio Di Bella a mettere in cassaforte il match, mandando a spasso tutta la difesa termale segnando così il canestro della vittoria finale.

SERIE C GOLD

JUVE PONTEDERA - ENDIASFALTI AGLIANA 61-69 (14-19, 19-19, 11-15, 17-18)

Parte con il piede giusto la Endiasfalti Agliana, che trova i primi due punti sul parquet della Juve Pontedera, neopromossa in C Gold. Dopo un avvio in salita, con i padroni di casa trascinati da un incontenibile Meucci da 10 punti in altrettanti minuti, i neroverdi trovano il primo vantaggio proprio in chiusura di quarto (14-19). I viaggianti sembrano prendere le misure agli avversari e nel giro di poco scappano sul +10. Un'illusione che la gara sia in discesa, perché Pontedera rientra lentamente, andando negli spogliatoi sotto di cinque lunghezze (33-38).

Al rientro, i ragazzi di coach Tonti riescono persino a mettere la testa avanti grazie alle triple di Minuti. L'equilibrio tuttavia non si spezza fino al termine della frazione, quando Agliana tenta di nuovo la fuga sul +9 (42-51). I punti di vantaggio dei neroverdi diventano perfino quattordici al 35', grazie ai tanti proficui viaggi in lunetta. Pontedera non si dà per vinta, ma a sentenziare i padroni di casa ci pensa Zaccariello, ex di turno, che guida i suoi sia nella metà campo offensiva che in quella difensiva. La Juve prova l'ultimo sussulto con la bomba di Minuti che vale il -3 a un minuto dal termine, ma la Endiasfalti si dimostra glaciale dalla linea della carità, imponendosi con il punteggio di 61-69.

"Era importante prendere i due punti e li abbiamo presi - commenta a caldo coach Bertini - anche perché a loro mancavano due giocatori e dovevamo approfittarne. Non è stata una partita bellissima tecnicamente, ma la squadra ha lottato su ogni pallone e ha lavorato duro in difesa, dove qualcuno ha fatto gli straordinari per poter arginare Meucci. In certe occasioni siamo stati un po' leggeri perché tre volte in doppia cifra di vantaggio e tre volte ci siamo fatti recuperare. Ma è anche vero che ci siamo sempre rimboccati le maniche e alla fine abbiamo vinto. Mi è piaciuta la compattezza della squadra e lo spirito di sacrificio, fa capire quanto questo gruppo sia unito. Certi automatismi li acquisiremo con il tempo".

Il prossimo impegno per Agliana è fissato per domenica 15 ottobre (ore 18), quando la Endiasfalti farà il suo esordio di fronte al pubblico amico, ospitando Empoli.

PONTEDERA: Meucci 20, Giacché, Lazzeri Alberto 11, Doveri 9, Lazzeri Andrea 2, Falchi ne, Puccioni 2, Minuti 11, Gorini 6, Di Sacco, Bondì ne. Coach Tonti.

AGLIANA: Bogani 8, Rossi 17, Bargiacchi 2, Nieri 9, Cavicchi 7, Zaccariello 14, De Leonardo 1, Belotti 2, Razzoli ne, Meacci 9, Mancini ne, Limberti. Coach Bertini. .

AXA MONTALE - ENIC PINO DRAGONS FIRENZE 91-102 (14-13, 34-34, 52-64, 76-76, 86-86) 

Tanti tantissimi applausi per l'Axa Montale, che all'esordio in campionato esce sì sconfitta, ma per mano di una delle favorite alla promozione come il Pino Dragons Firenze e per giunta dopo due tempi supplementari. L'orgoglio è più forte del rammarico per aver avuto la palla della vittoria nei secondi finali del primo overtime: se i ragazzi di coach Tonfoni affronteranno ogni gara con la consapevolezza di potersela giocare con chiunque (specie con un Tuci in più), allora i tifosi biancoblu avranno di che gioire. Il match del PalaBertolazzi è equilibrato fin dalle battute iniziali, con l'Avis che risponde colpo su colpo all'Enic. Dopo il vantaggio pistoiese alla prima sirena, all'intervallo il tabellone luminoso recita 34 pari.

Al rientro in campo, i viaggianti si dimostrano implacabili, specie dalla lunga distanza, infilando sei triple nel solo terzo quarto. Montale si presenta all'ultima frazione con dodici lunghezze da recuperare e con l'inerzia in favore dei fiorentini. Tutto finito? Nemmeno per sogno, perché l'Axa approfitta dell'uscita per falli di Passoni per rientrare lentamente in gioco, guidata dalla coppia Cipriani-Magni (43 punti in due). I due regalano ai padroni di casa la parità, che significa tempi supplementari.

L'Avis, nonostante la stanchezza legittima dopo la rimonta effettuata, pare avere più lucidità rispetto agli ospiti e a un minuto dal termine deve difendere cinque punti di vantaggio. Poltroneri è però chirurgico nel riagguantare i biancoblu e nell'azione finale Montale non riesce a trovare il canestro della vittoria. Senza Magni, Nesi e Magnini, usciti per falli, i pistoiesi si devono arrendere al Pino Dragons, che prende il largo e festeggia il primo successo in campionato, espugnando il PalaBertolazzi con il punteggio di 91 a 102. Prossimo impegno per Montale fissato per sabato (ore 18:30) a Livorno contro il Don Bosco, sconfitto all'esordio da Legnaia.

AXA MONTALE: Della Rosa 15, Niccolai ne, Milani 1, Nesi 13, Magni 20, Navicelli 10, Gai, Ngjela ne, Magnini 8, Tuci ne, Giusti 1, Cipriani 23. All. Tonfoni, Ass. Milani

ENIC FIRENZE: Marotta 20, Merlo 4, Borsetti, Massoud, Filippi 14, Passoni 18, Goretti 6, Taiti 17, Poltroneri 23, Magini ne, Zappia ne. All. Salvetti

SERIE C SILVER

CONSORZIO LEONARDO SERVIZI QUARRATA - VISMEDERI COSTONE SIENA 77-73

Giornata di festa in un PalaMelo gremito di tifosi sugli spalti, dove il Consorzio Leonardo Servizi Quarata ha la meglio al debutto in campionato del Vismederi Costone Siena. Gli ospiti scappano subito sul 6-15 fino a quando Biagi e Bonari riportano i padroni di casa a fine primo quarto sul 15 pari. Nella seconda frazione i mobilieri allungano grazie a un superlativo Ganguzza e a uno scatenato Vannoni (17 punti e 8 rimbalzi a fine gara). Il prodotto delle giovanili di Prato è il migliore nella fila bianconere e insieme a Biagi, altra nota assai lieta della serata, trascina il Dany fino al +13 di fine primo tempo (43-30).

L'inizio della terza frazione è appannaggio di Quarrata, che con Brunetti e Vettori fa la voce grossa sotto canestro. Maccione realizza canestri pesanti che tengono Costone ancora lontana e al termine della terza frazione il Consorzio Leonardo Servizi comanda con nove lunghezze di vantaggio (61-52). Nell'ultima frazione il Costone Siena torna prepotentemente sotto: i meccanismi del Dany Basket si inceppano e i viaggianti ne approfittano, riportando il punteggio in parità a metà quarto sul 66-66. Nel momento di maggiore difficoltà sono Ganguzza, Vannoni e Biagi a realizzare i canestri che respingono gli ultimi assalti ospiti, mandando in archivio la gara sul 77-73.

Il prossimo impegno dei ragazzi di coach Rastelli è in programma per sabato 14 ottobre alle ore 21.15 sul parquet di Montevarchi.

QUARRATA: Ganguzza 11, Navicelli 5, Biagi 15, Tesi 9, Maccione 6, Vannoni 17, Bonari 4, Vettori 8, Brunetti 2, Chiti, Salvi n.e. Coach Rastelli

SIENA: Tognazzi 15, Benincasa 22, Bonelli 3, Bruttini 13, Ricci 2, Chiti 7, Manetti 11, Catoni, Mini ne, Giannini ne, Nepi ne, Stanghellini ne. All. Binella.

FOLGORE FUCECCHIO - CESTISTICA AUDACE PESCIA 73-65

FOLGORE: Meli, Trevisan 12, Pinzani 12, Berni 11, Tessitori 11, Bellini ne, Mazzoni 3, Manzi 3, Pierozzi, Strozzalupi 8, Lazzeri 5, Gazzarrini 8. All.: Sforzi

CESTISTICA: Chiocchetti, Ruggiero 6, Cempini 21, Mugnai 6, Brogi 6, Cappellini 6, Sodini 4, Bernardi, Giannecchini 7, Guidi 9. All.: Monti

PARZIALI: 19-16, 44-36, 55-48

Contro una squadra scafata anche in C Gold, come la neo-retrocessa Fucecchio, non riesce l'impresa alla giovane Cestistica Pescia di coach Monti. I rossoverdi sono sempre costretti ad inseguire nella trasferta in terra fiorentina e, dopo un primo quarto in equilibrio, prendono un margine di 7-8 punti dagli avversari che non riescono più a ricucire. Non bastano i 21 di Cempini, unico giocatore di Pescia in doppia cifra.

SERIE D

LA DISPENSA DI CAMPAGNA DONORATICO - LELLA BASKET 71-59 (21-13; 38-28; 58-44)

Niente da fare in quel di Donoratico per il Lella, che si arrende ai padroni di casa per 71 a 59. Vittoria meritata per i ragazzi di coach Crudeli, che comandano nel punteggio dal primo all'ultimo minuto. Dopo un avvio confuso da ambo le parti, la Dispensa di Campagna prova subito a scappare, trascinata da Pistillo (otto punti nel quarto d'apertura). Se lo svantaggio non è troppo ampio, i viaggianti lo devono soprattutto alle iniziative di Manfra. Donoratico è comunque avanti di otto al 10' e la distanza fra le due squadre resta tale anche nella seconda frazione, nonostante i tentativi di Bruni e compagni di tornare a ridosso degli avversari, che vanno negli spogliatoi forti di un +10 (38-28).

Al rientro sul parquet, Spampani suona la carica e la difesa a zona frutta un break in favore del Lella, che si riporta a sole quattro lunghezze dalla Dispensa di Campagna. A caricarsi sulla spalle i padroni di casa è Lombardi, che segna dieci pesantissimi punti consecutivi che spezzano il ritrovato equilibrio. Le bombe di Bruci e Manetti chiudono il terzo quarto, regalando a Donoratico il +14 (58-44). Il vantaggio dei gialloblu arriva fino al +21 nell'ultimo periodo, prima che la squadra di Piperno abbia una timida reazione con Bruni, Spampani e Zerini.

Al 40' festeggia la Dispensa di Campagna, che fa due su due in questo inizio di campionato. Il Lella invece resta a secco di vittorie: per i primi due punti appuntamento a sabato prossimo, quando all'Auditorium arriverà Calcinaia.

GIOIELLERIA MANCINI SHOEMAKERS - BELLARIA CAPPUCCINI 83-71

Gli Shoemakers Monsummano bagnano con una vittoria l'esordio in serie D fra le mura amiche del PalaCardelli. La Gioielleria Mancini si aggiudica la tiratissima sfida con il Bellaria Cappuccini Pontedera grazie a un chirurgico finale di quarto quarto. Partita bella ed equilibrata, dove sono gli ospiti a scattare più pronti dai nastri di partenza. La difesa locale fatica a contenere i ragazzi di coach Sarcina, che chiudono la prima frazione in vantaggio (16-21). A metà della seconda frazione i ciabattini trovano il sorpasso grazie alle iniziative di Vezzani e Testa, ma Pontedera non ci mette molto per riprendere le fila del discorso. I viaggianti approfittano di un tecnico alla panchina di casa e della bomba a fil di sirena di Novi per andare negli spogliatoi a +1 (38-39). La musica non cambia al ritorno in campo. La gara prosegue sui binari dell'equilbrio, anche se sono sempre Cedolino e compagni a conservare qualche punto di vantaggio. Negli ultimi dieci minuti salgono in cattedra le principali bocche da fuoco degli Shoemakers. Da Vezzani a Calderaro, passando per Bellini (top scorer dell'incontro con 23 punti) a Testa: tutti garantiscono un apporto decisivo alla causa di Monsummano, che nei cinque minuti finali imbecca la fuga giusta. Pontedera si scioglie come neve al sole e prima Bellini, poi Calderaro mettono il punto esclamativo sulla vittoria dei ciabattini, che si impongono 83 a 71. Due punti che significano vetta della classifica almeno per un'altra settimana, in attesa della trasferta di sabato prossimo in quel di Livorno (ore 21:15).

MONSUMMANO: Vezzani 16, Mazzanti, Calderaro 14, Bellini 23, Rocchi 4, Alikalfic, Luciano 6, Danesi 2, Mignanelli 3, Martelli 1, Testa 14. All.: Matteoni

PONTEDERA: Gentili, Novi 14, Tamberi, Manfredini 8, Granchi 1, Romiti 4, Cammilli 12, Volpi 8, Barghini 9, Pippi, Cedolino 15, Bellini, All.: Sarcina

CHIESINA BASKET - L'ACCENTO GIALLOBLU CASTELFIORENTINO 79-55

Il Gialloblu Castelfiorentino presentatosi a Chiesina si è rilevato essere poca cosa ma ciò non toglie che occorre fare canestro ed il Don Carlos ha provveduto in particolar modo con il tiro da fuori. Con un Moroni già tonico come non lo si vedeva da tempo, un Parrini letale da fuori ed un Santacroce preciso in attacco la gara è già chiusa dopo il primo quarto (17-8), per andare poi al riposo sul 41-25.

L’andamento della sfida ha permesso a coach Traversi di dare a tutti i 12 a referto oltre i 10 minuti di spazio e si sono così visti spesso in campo contemporaneamente tre ragazzi non ancora maggiorenni. Nella prossima uscita Chiesina avrà modo di verificare le proprie potenzialità in quel di Venturina contro il Valdicornia che sulla carta appare come una fra le formazioni meglio attrezzate del lotto.

CHIESINA: Salani 2, Moroni 13, Bulleri 14, Rivi 2, Ormeni 1, Martunas 4, Bagnoli 7, Parrini 19, Puccinelli 2, Stefanelli 5, Iozzelli, Santacroce 10.

CASTELFIORENTINO: Scardigli 18, Mugnaini 5, Lazzari 1, Buti 3, Dragoni 12, Tavarez 5, Ciapetti, Flotta 2, Pratelli 2, Sollazzi 7.

PROMOZIONE

ROSSOBLU JUNIOR - LUDEC 91 PORCARI 77-74

I ragazzi del Rossoblù Junior scendono in campo al PalaTerme per la prima stagionale e battono una delle formazioni più accreditate del campionato come Porcari, guidata nientemeno che da Mario Boni. La mano di un allenatore esperto di coach Ialuna si è vista eccome. Nota a margine, ma di questo ne parleremo in maniera più approfondita, della sfida tutta in famiglia fra Boni babbo e Boni figlio, uno spettacolo nello spettacolo.

BOTTEGONE BASKET - PALLACANESTRO SAN MINIATO 78-53

BOTTEGONE: Amerighi 3, Pagani , Simoncini 14, Cappellini 6, Amerighi 4, Ferretti 5, Lapini, Martini 13, Banchelli 6, Paci 13, Meoni, Marconato 11. All.Biagini 

SAN MINIATO: Bessi, Petrolin 9, Campigli 6, Vallin, Panicacci 5, Vetralli, Testi 3, Giunti, Baldi 10, Bartalucci 13, Masini 7. All.Giunti

PARZIALI: 26-5; 46-20; 69-34

Buonissima la prima per la neonata Bottegone Basket 2001 al debutto nel campionato di Promozione. I ragazzi di coach Biagini, coadiuvato in panchina da Emiliano Ribeiro, spazzano via in meno di 10 minuti la resistenza di San Miniato e si presentano nel migliore dei modi al cospetto del girone C di Promozione. Pronti via e già al 10', in una ribollente "King", i gialloneri sono sul 26-5 (12-3 al 5') lasciando soltanto le briciole ai pisani che oppongono resistenza con il solo Bartalucci.

All'intervallo sono già 26 i punti di vantaggio per la truppa bottegonese e così coach Biagini può dare ampio minutaggio a tutti i suoi ragazzi, molti dei quali al debutto in Promozione in quanto usciti dal settore giovanile di Bottegone Basket Junior e reduci dal campionato dello scorso anno in Prima Divisione. Top-scorer Alessio Simoncini con 14 punti ma menzione d'onore anche per Elia che in 20' non ha sbagliato niente. Subito decisivi Alessio Paci e Roberto Marconato dominatore sotto le plance: per lui 11 punti, 10 rimbalzi, 5 falli subiti e 28 di valutazione tanto per far capire quanto potranno dare alla causa Bottegone in questa stagione della ripartenza.

Adesso una settimana di allenamenti per arrivare al primo derby stagionale: domenica 15 ottobre al PalaVinci ci sarà il duello con il Rossoblù Junior, vincente alla prima giornata contro Ludec Porcari.

BASKET CARRARA LEGENDS - AUDAX PISTOIA 85-32

Si conclude con una prevedibile asfaltata (85-32) la prima uscita stagionale dell'Audax Pistoia, che si è presentata a Carrara contro la corazzata locale con una formazione decimata dagli infortuni. Un risultato inevitabile e messo in preventivo vista l'assenza di quasi tutto il quintetto base e tutto il settore lunghi. Oltre agli squalificati Cecionesi e Moutou e a Diop, che rientrerà a dicembre, in settimana si è aggiunto l'infortunio alla spalla di Michele Bianchi e di Valiani, in campo dopo quasi due settimane di assenza dagli allenamenti. A complicare la situazione si è aggiunta pure l'espulsione a metà gara di Lorenzo Carrella, fino a quel momento il migliore dei suoi.  

Inevitabile quindi il dominio della formazione carrarese (seria candidata alla promozione in serie D) contro un'Audax composta interamente da giocatori classe 97 ad eccezione di Mannino. Uno stop come detto messo in preventivo anche nello scarto, ma che non deve pregiudicare il processo di crescita della giovane formazione pistoiese, ancora alla ricerca dell'amalgama. Prossimo impegno venerdì 13 ottobre a Castelnuovo Garfagnana contro il CEFA, neopromosso dalla Prima Divisione e vittorioso al debutto stagionale.

AUDAX PISTOIA: Barone, Boni 3, Carrella 9, Cecchi 7, Mannino 9, Poggialini 2, Bonacchi, Chiti 1, Torano 1, Valiani. All: Mirandola

RIPOSA: BASKET ROSSOBLU' MONTECATINI

Letto 914 volte

 

.
.
.
.

Video Basket

.
.

BASKET - Le ultime

Gaspardo e la partenza di Gordon: «lo sapevamo da una settimana»

Dic 13, 2017 88
L'ala del Pistoia Basket parla dell'addio di Jamon Gordon, della scossa data al gruppo da…

Ivanov ed i dubbi sul suo nome: ma come si scrive?

Dic 13, 2017 144
Ben tre differenti versioni sul vero nome di Ivanov: Deyan, Dejan o Deian? E'…

Jamon Gordon ha salutato il Pistoia Basket

Dic 13, 2017 841
La guardia/ala della The Flexx è già partito da Pistoia ma ancora manca l'ufficialità - 3…

Nico Basket, bel successo contro Pontedera - In arrivo la F4 di Coppa

Dic 13, 2017 947
Il cammino dell'Orza Rent al servizio di coach Biagi nel campionato di Serie B Femminile…

Final Eight Serie A 2018, chi saranno le magnifiche otto?

Dic 11, 2017 849
Chi andrà a giocarsi la Coppa Italia nella Final Eight di febbraio al Mandela Forum di…
 

 

CookiesAccept

Attenzione: Questo sito utilizza cookies

Procedendo nella navigazione senza modificare le impostazioni del browser, se ne accetta l'utilizzo. Per saperne di piu'

Approvo

In informatica i cookie HTTP (più comunemente denominati Web cookietracking cookie o semplicemente cookie) sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server, come ad esempio siti web preferiti o, in caso di acquisti via internet, il contenuto dei loro "carrelli della spesa".

Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stessodominio web. Il termine "cookie" – letteralmente "biscotto" – deriva da magic cookie (biscotto magico), concetto noto in ambiente UNIX che ha ispirato sia l'idea che il nome dei cookie HTTP.

Ogni dominio o sua porzione che viene visitata col browser può impostare dei cookie. Poiché una tipica pagina Internet, ad esempio quella di un giornale in rete, contiene oggetti che provengono da molti domini diversi e ognuno di essi può impostare cookie, è normale ospitare nel proprio browser molte centinaia di cookie.

(Da Wikipedia)