Mercoledì, 13 Dicembre 2017


Testata giornalistica n. 4 iscritta al tribunale di Pistoia il 20/04/2012
Giovedì, 10 Agosto 2017 17:21

Asticella alzata e roster importante: le parole contano al Pistoia Basket

di 

Con l'acquisto di Tyrus McGee manca un solo tassello per completare la The Flexx ma la famosa "asticella" è stata davvero alzata

 Le chiacchiere del mercato di agosto possono fare sin troppo male perché, come si usa dire a Pistoia, "le pecore si contano a maggio". Però è innegabile che il basket-mercato 2017 della The Flexx, che coincide con la quinta stagione consecutiva biancorossa in Serie A, sia di quelli importanti. O perlomeno in linea con i proclami fatti il giorno della riconferma ufficiale del "Diablo" sulla panchina pistoiese.

"Se ci saranno le condizioni - disse lo stesso presidente Roberto Maltinti - vorremmo provare tutti insieme ad alzare un pochino l'asticella. Questo non significa puntare ai primi quattro posti, ma magari mettere in squadra gente con più esperienza e meno rookie". Ricordiamo, tanto per citare un passato recente, che nel 2016/17 la The Flexx aveva scelto Corey Hawkins, Terran Petteway, Nathan Boothe e Marcus Thornton, di fatto quattro esordienti in Europa. Poi sappiamo bene i tanti cambiamenti fatti, per infortuni e per necessità, e come la stagione sia andata lo stesso al "sereno".

Adesso i fatti dicono che l'asticella è davvero più alta. Quindi, chi critica perché non sono arrivati ne Alessandro Gentile ne Austin Daye (trattative vere dell'estate biancorossa, ma non sempre tutti gli affari possono andare in porto) deve guardare attentamente il roster allestito e poi guardarsi dentro la propria testa.

Al momento, infatti, in attesa di conoscere quella che sarà l'ala piccola titolare americana (a proposito, rumors di mercato dicono che la firma potrebbe arrivare già entro il weekend anche se di nomi non c'è traccia per il momento) il roster 2017/18 propone una sola effettiva scommessa: Kennedy, a dir la verità nemmeno del tutto rookie alla luce della sua annata travagliata sulle spalle ma con referenze di college molto positive. Messi insieme gli altri tasselli viene fuori questo: Ron Moore al 3° anno a Pistoia, il quinto in Italia, oramai uno dei play più affidabili della Serie A affiancato da Tommaso Laquintana che, nonostante i 22 anni, ha già campionati di LegaDue e di A sulle spalle e non da comprimario.

Di Tyrus McGee si è già detto abbastanza, c'è poi Barbon che farà il 10° (com'era Solazzi nella passata stagione), più il 3 che manca, poi Mian, Gaspardo, Czyz e Magro. Tutta gente che ha già disputato diversi campionati e che fra, di loro, hanno già disputato stagioni assieme (Mian e Gaspardo sono al 3° anno assieme e ritroveranno McGee già avuto come compagno a Cremona; Moore e Magro sono al secondo anno, così come Moore e Czyz).

Insomma, almeno sulla carta le attese non sono state deluse: l'asticella, rispetto alle precedenti stagioni è decisamente più alta per questa The Flexx.

 

Letto 1829 volte

.
.
.
.

Video Basket

.
.

BASKET - Le ultime

Gaspardo e la partenza di Gordon: «lo sapevamo da una settimana»

Dic 13, 2017 90
L'ala del Pistoia Basket parla dell'addio di Jamon Gordon, della scossa data al gruppo da…

Ivanov ed i dubbi sul suo nome: ma come si scrive?

Dic 13, 2017 144
Ben tre differenti versioni sul vero nome di Ivanov: Deyan, Dejan o Deian? E'…

Jamon Gordon ha salutato il Pistoia Basket

Dic 13, 2017 845
La guardia/ala della The Flexx è già partito da Pistoia ma ancora manca l'ufficialità - 3…

Nico Basket, bel successo contro Pontedera - In arrivo la F4 di Coppa

Dic 13, 2017 947
Il cammino dell'Orza Rent al servizio di coach Biagi nel campionato di Serie B Femminile…

Final Eight Serie A 2018, chi saranno le magnifiche otto?

Dic 11, 2017 849
Chi andrà a giocarsi la Coppa Italia nella Final Eight di febbraio al Mandela Forum di…
 

 

CookiesAccept

Attenzione: Questo sito utilizza cookies

Procedendo nella navigazione senza modificare le impostazioni del browser, se ne accetta l'utilizzo. Per saperne di piu'

Approvo

In informatica i cookie HTTP (più comunemente denominati Web cookietracking cookie o semplicemente cookie) sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server, come ad esempio siti web preferiti o, in caso di acquisti via internet, il contenuto dei loro "carrelli della spesa".

Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stessodominio web. Il termine "cookie" – letteralmente "biscotto" – deriva da magic cookie (biscotto magico), concetto noto in ambiente UNIX che ha ispirato sia l'idea che il nome dei cookie HTTP.

Ogni dominio o sua porzione che viene visitata col browser può impostare dei cookie. Poiché una tipica pagina Internet, ad esempio quella di un giornale in rete, contiene oggetti che provengono da molti domini diversi e ognuno di essi può impostare cookie, è normale ospitare nel proprio browser molte centinaia di cookie.

(Da Wikipedia)