Domenica, 09 Dicembre 2018

Martedì, 14 Novembre 2017 17:58

Pistoia Basket, è sfortuna nera: rottura del crociato per Sanadze

di 

Esito tremendo degli esami per il georgiano: rottura del crociato e stagione finita. Possibile ritorno sul mercato per un'ala piccola

Duda Sanadze contro Cantù: la sua ultima partita al PalaCarrara con la maglia The Flexx (Ptsport) Duda Sanadze contro Cantù: la sua ultima partita al PalaCarrara con la maglia The Flexx (Ptsport)

Fin dal primo momento a Reggio Emilia, in una serata nella quale tutta l'attenzione si è concentrata sul -48, si era capito che l'entità dell'infortunio rimediato da Duda Sanadze non era di poco conto. Dopo 48 ore di riposo, il giocatore georgiano è stato sottoposto a risonanza magnetica che ha evidenziato la gravità della situazione: rottura del legamento crociato del ginocchio.

Per lui la stagione finisce qui, alla 7° di campionato, e dopo tutti i problemi avuti al momento del suo arrivo per ricevere l'idoneità a giocare. Adesso Sanadze si dovrà operare e si arriverà così al 20 dicembre quando scadeva l'opzione in favore della società per uscire dal contratto con il nazionale georgiano. Ovvio che, a questo punto, il Pistoia Basket potrebbe tornare sul mercato alla ricerca di un'ala piccola che possa tenere ampiamente il campo in Serie A.

INFORTUNIO SANADZE, IL COMUNICATO DEL PISTOIA BASKET

Questa la comunicazione ufficiale arrivata da via Fermi.

The Flexx Pistoia Basket 2000 comunica che il giocatore Duda Sanadze, in seguito all'esito degli esami effettuati all'indomani dell'infortunio occorsogli a Reggio Emilia, ha riportato la lesione del legamento crociato anteriore del ginocchio destro.

Letto 2369 volte

CookiesAccept

Attenzione: Questo sito utilizza cookies

Procedendo nella navigazione senza modificare le impostazioni del browser, se ne accetta l'utilizzo. Per saperne di piu'

Approvo

In informatica i cookie HTTP (più comunemente denominati Web cookietracking cookie o semplicemente cookie) sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server, come ad esempio siti web preferiti o, in caso di acquisti via internet, il contenuto dei loro "carrelli della spesa".

Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stessodominio web. Il termine "cookie" – letteralmente "biscotto" – deriva da magic cookie (biscotto magico), concetto noto in ambiente UNIX che ha ispirato sia l'idea che il nome dei cookie HTTP.

Ogni dominio o sua porzione che viene visitata col browser può impostare dei cookie. Poiché una tipica pagina Internet, ad esempio quella di un giornale in rete, contiene oggetti che provengono da molti domini diversi e ognuno di essi può impostare cookie, è normale ospitare nel proprio browser molte centinaia di cookie.

(Da Wikipedia)