Martedì, 20 Febbraio 2018


Testata giornalistica n. 4 iscritta al tribunale di Pistoia il 20/04/2012
Domenica, 11 Febbraio 2018 21:51

Pistoia Basket, Esposito ammette: «Troppa poca cattiveria»

di 

Non solo errori tecnici e tattici, ad Avellino il Pistoia Basket non ha retto dal punto di vista psicologico ed è uscito presto dalla partita

Vincenzo Esposito al Pala Del Mauro Vincenzo Esposito al Pala Del Mauro

ESPOSITO. “Siamo entrati in campo con poca energia, con atteggiamento remissivo e scarichi”. La trasferta di Avellino ha mostrato una The Flexx troppo brutta per poter competere contro i rivali e a fine gara coach Esposito prova a spiegare cosa non ha funzionato. “Oltre ad essere un partita complicata per il valore dell’avversario, noi venivamo da una settimana difficile dal punto di vista degli infortuni. Aspettarsi molto di più era difficile. Sicuramente mi aspettavo un atteggiamento più combattivo, un paio di quarti abbiamo raggiunto il bonus di falli solo negli ultimi secondi”. Ad Avellino in Pistoia Basket ha retto l’urto per appena quindici minuti, dopo il primo vero break dei locali, arrivato con le triple di Scrubbs, la compagine pistoiese non è più riuscita a recuperare. Se una sconfitta era preventivabile, di sicuro non è altrettanto accettabile la facilità con cui la Sidigas l’ha ottenuta.

“Le complicazioni non sono state solo tecniche, la squadra è stata poco cattiva. Alle prime difficoltà abbiamo mollato, non tanto tecnicamente quando a livello di intensità, energia e atteggiamento. Dobbiamo cercare di recuperare gli infortunati in queste tre settimane –aggiunge ancora l’allenatore di Pistoia- speriamo che McGee torni a posto, oggi non doveva giocare, ha chiesto lui di farlo e ha fatto il possibile”. Lo sguardo dell’allenatore biancorosso poi si sposta sui prossimi impegni e sul match fondamentale con Varese, in programma al PalaCarrara alla ripresa del campionato dopo le pause della Final Eight e della Nazionale. “Noi abbiamo una partita importante in casa, tra tre settimane. Dovremo giocarla con un altro spirito e con un’altra mentalità per provare a raggiungere la salvezza. Non si può sperare di costruire la salvezza solo con le sfighe altrui, devi costruirtela con le vittorie ottenute contro squadre alla tua portata”.

L’allenatore della The Flexx conclude sbarrando categoricamente ad un possibile ritorno sul mercato, confermando il gruppo e la volontà di guadagnarsi la permanenza in Serie A con questi ragazzi. “Non teniamo neanche gli occhi per piangere –dice sorridendo Esposito- le nostre forze economiche erano quelle che erano a inizio campionato e sono quelle che sono adesso. Bisogna andare con questo roster, non guardiamo neanche quello che può succedere sul mercato. Sono consapevole di quello che ho tra le mani e devo farlo rendere al meglio”.

LAQUINTANA. Dopo alcune partite positive dal punto di vista dell’atteggiamento e dell’impegno, Pistoia ad Avellino ha perso senza attenuati, rimanendo in gara poco più di un quarto. A fine partita Tommaso Laquintana prova a spiegare cosa è successo in campo, specificando come lui e i compagni siano mancati sotto diversi punti di vista. “Abbiamo disputato una brutta gara, soprattutto sul piano difensivo. Avellino è prima in classifica non per caso, è ovvio, ma da parte nostra potevamo fare di più, sia a livello tecnico che mentale”. Se il ko in terra irpina poteva essere preventivato, servirà però una decisa inversione di tendenza nella prossima partita, quella contro Varese, che potrebbe segnare uno spartiacque importante per la stagione travagliata della The Flexx. “Sarebbe stupido fare drammi a questo punto della stagione dopo una sconfitta in casa di Avellino, ma senza dubbio, alla ripresa degli allenamenti, dovremo riflettere sui tanti errori commessi stasera, perché contro Varese non dovremo sbagliare”. Il campionato adesso si fermerà per due weekend, lasciando spazio allo spettacolo delle Final Eight di Coppa Italia e alle due gare della Nazionale di coach Meo Sacchetti, impegnata con le qualificazioni ai Mondiali del 2019. Pistoia dovrà approfittare di questo stop forzato per svuotare l’infermeria e compattarsi in vista del decisivo finale di stagione. “Per fortuna abbiamo un paio di settimane per poter recuperare i giocatori non al meglio, ma le assenze, per quanto pesanti, non devono, per noi che andiamo in campo, costituire un alibi”.

Letto 441 volte

 
FF Utansili
.
.
.
.
.

Video Basket

.
.

BASKET - Le ultime

​Nico Basket alla grande: asfaltata Siena e ribaltata differenza canestri

Feb 19, 2018 1427
Il cammino dell'Orza Rent al servizio di coach Biagi nel campionato di Serie B Femminile…

Final Eight di Coppa Italia a Firenze: trionfa la Fiat Torino

Feb 18, 2018 790
Dal 15 al 18 febbraio al Mandela Forum di Firenze la Final Eight di Coppa Italia di Serie…

Basket Uisp, il punto sui playoff

Feb 17, 2018 216
Augies e Pieve come da pronostico, Racing Montecatini e Bayer Ponte battono Estudiantes e…

Basket minors: Montale espugna Valdisieve, cadono Montecatini e Agliana

Feb 17, 2018 536
In D bene Monsummano e Chiesina, ko Lella. In Promozione Audax a un passo dalla…

Pallacanestro Agliana, Nuova Comauto consolida il secondo posto in under 20

Feb 16, 2018 158
Gli under 20 "A" della Pallacanestro Agliana hanno superato Empoli, imbattuta fin qui -…
 

 

CookiesAccept

Attenzione: Questo sito utilizza cookies

Procedendo nella navigazione senza modificare le impostazioni del browser, se ne accetta l'utilizzo. Per saperne di piu'

Approvo

In informatica i cookie HTTP (più comunemente denominati Web cookietracking cookie o semplicemente cookie) sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server, come ad esempio siti web preferiti o, in caso di acquisti via internet, il contenuto dei loro "carrelli della spesa".

Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stessodominio web. Il termine "cookie" – letteralmente "biscotto" – deriva da magic cookie (biscotto magico), concetto noto in ambiente UNIX che ha ispirato sia l'idea che il nome dei cookie HTTP.

Ogni dominio o sua porzione che viene visitata col browser può impostare dei cookie. Poiché una tipica pagina Internet, ad esempio quella di un giornale in rete, contiene oggetti che provengono da molti domini diversi e ognuno di essi può impostare cookie, è normale ospitare nel proprio browser molte centinaia di cookie.

(Da Wikipedia)