Martedì, 19 Giugno 2018

Lunedì, 13 Novembre 2017 10:30

Pistoiese, Indiani: «Fatta noi la partita, serve più concretezza»

di 

Il tecnico arancione loda i suoi per la prestazione offerta contro la Viterbese ma chiede più cattiveria sottoporta

Pistoiese, Indiani: «Fatta noi la partita, serve più concretezza»

Soddisfatto e forse un pizzico rammaricato Paolo Indiani, dopo il pareggio in rimonta conquistato dalla sua Pistoiese a Viterbo nella quattordicesima giornata di Serie C girone A. "Torniamo a casa con un punto importante quanto meritato ottenuto su un campo difficile - esordisce il tecnico arancione - per quanto visto in campo, la sconfitta sarebbe stata una vera e propria beffa. Peccato non aver concretizzato prima il pareggio in una delle tante occasioni create - prosegue Indiani - perché a quel punto avremmo avuto anche l'inerzia dalla nostra per provare a vincerla".

Peccato per quel gol inaspettato subito nel primo tempo, quando la Pistoiese era in pieno controllo delle operazioni: "Fin dall'inizio stavamo facendo noi la partita - concorda il mister - purtroppo alla prima palla inattiva ci hanno subito punito. La squadra in quel momento ha un po' sbandato ed ha anche rischiato di prendere il secondo gol - continua - ma smaltito il colpo siamo tornati a fare il nostro gioco".

IL COMMENTO DI VITERBESE-PISTOIESE

La Pistoiese è andata decisamente meglio con le due punte pure anziché con il doppio trequartista: "Indubbiamente abbiamo creato di più con questo accorgimento tattico - afferma l'allenatore di Certaldo - purtroppo, ripeto, dobbiamo essere più concreti. Vrioni ha sbagliato un'occasione clamorosa e se gli avversari avessero trovato il 2-0 a quel punto saremmo tornati a Pistoia con un pugno di mosche in mano. Comunque sono davvero soddisfatto della prova offerta dai miei ragazzi" conclude.

Letto 829 volte

CookiesAccept

Attenzione: Questo sito utilizza cookies

Procedendo nella navigazione senza modificare le impostazioni del browser, se ne accetta l'utilizzo. Per saperne di piu'

Approvo

In informatica i cookie HTTP (più comunemente denominati Web cookietracking cookie o semplicemente cookie) sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server, come ad esempio siti web preferiti o, in caso di acquisti via internet, il contenuto dei loro "carrelli della spesa".

Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stessodominio web. Il termine "cookie" – letteralmente "biscotto" – deriva da magic cookie (biscotto magico), concetto noto in ambiente UNIX che ha ispirato sia l'idea che il nome dei cookie HTTP.

Ogni dominio o sua porzione che viene visitata col browser può impostare dei cookie. Poiché una tipica pagina Internet, ad esempio quella di un giornale in rete, contiene oggetti che provengono da molti domini diversi e ognuno di essi può impostare cookie, è normale ospitare nel proprio browser molte centinaia di cookie.

(Da Wikipedia)