Giovedì, 17 Gennaio 2019

Mercoledì, 14 Febbraio 2018 15:50

Precedenti ed ex dello scontro playoff tra Pistoiese e Olbia

di 

La Pistoiese non vince contro Olbia dall'annata di Serie C 1976-77, stavolta i tre punti varrebbero doppio

Quaranta, ex Olbia Quaranta, ex Olbia Niccolò Parigini/Pt Sport

Domenica 18 febbraio 2018 alle ore 14:30, per la ventiseiesima giornata di campionato di Serie C Girone A 2017-2018 si sfideranno Pistoiese e Olbia allo stadio Marcello Melani di Pistoia. Si tratta di una sfida particolarmente importante per gli arancioni, dato che l'Olbia ha appena un punto di più. Un'eventuale vittoria permetterebbe di scavalcare importanti posizioni di classifica, ottime in chiave playoff.

Sono sette i precedenti in terra pistoiese tra le due squadre. Tra questi, ricordiamo ben cinque pareggi, una vittoria dei padroni di casa e una dei galluresi. Ricorderete il precedente della scorsa annata di campionato, quando agli arancioni sarebbe bastato il pari interno contro i sardi per ottenere la matematica salvezza. Festa rimandata, perché la gara terminò 0-1 in favore degli uomini di mister Mereu, grazie al gol giunto quasi allo scadere ad opera di Ogunseye.

Nella partita di campionato del girone d'andata, invece, la sfida datata ottobre ad Olbia è terminata a reti inviolate. Pistoiese che non vince contro l'Olbia dall'annata ormai lontana di Serie C 1976-77.

GLI EX

Così come per il girone di andata, troveremo un ex per parte in campo al Melani in Pistoiese-Olbia. Nelle file degli arancioni troviamo Danilo Quaranta, che ha trascorso ad Olbia la stagione 2016-2017. Tra i sardi, invece, presente Simone Aresti, estremo difensore ex arancione nell'annata 2007-2008.

Letto 750 volte

CookiesAccept

Attenzione: Questo sito utilizza cookies

Procedendo nella navigazione senza modificare le impostazioni del browser, se ne accetta l'utilizzo. Per saperne di piu'

Approvo

In informatica i cookie HTTP (più comunemente denominati Web cookietracking cookie o semplicemente cookie) sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server, come ad esempio siti web preferiti o, in caso di acquisti via internet, il contenuto dei loro "carrelli della spesa".

Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stessodominio web. Il termine "cookie" – letteralmente "biscotto" – deriva da magic cookie (biscotto magico), concetto noto in ambiente UNIX che ha ispirato sia l'idea che il nome dei cookie HTTP.

Ogni dominio o sua porzione che viene visitata col browser può impostare dei cookie. Poiché una tipica pagina Internet, ad esempio quella di un giornale in rete, contiene oggetti che provengono da molti domini diversi e ognuno di essi può impostare cookie, è normale ospitare nel proprio browser molte centinaia di cookie.

(Da Wikipedia)