Giovedì, 17 Gennaio 2019

Venerdì, 16 Febbraio 2018 17:35

Crac Arezzo in Serie C, Matteoni getta la spugna: rischio esclusione?

di 

Situazione drammatica ad Arezzo col presidente Matteoni che annuncia che è pronto a gettare la spugna: stipendi non pagati, altro -4 in classifica

I tifosi dell'Arezzo al Melani il 21 gennaio 2018 (Ptsport) I tifosi dell'Arezzo al Melani il 21 gennaio 2018 (Ptsport)

La situazione ad Arezzo si arricchisce di un'altra perla poco positiva per la squadra amaranto che adesso è davvero con le spalle al muro e rischia anche l'esclusione dal campionato.

Oggi, venerdì 16 febbraio, c'era la scadenza per i pagamenti e l'Arezzo non li ha effettuati come invece, in precedenza, il presidente Marco Matteoni aveva detto che si sarebbe sopperito a questo scoglio. Nelle ultime ore, infatti, era venuto fuori un fondo inglese pronto a rilevare il 42% delle sue quote ma, proprio il 16 febbraio, è arrivato il dietrofront con addirittura, stando a quanto riportato dai colleghi di Amaranto Magazine, la presentazione di una denuncia per falso in bilancio.

Con questa scadenza saltata l'Arezzo subirà una ulteriore penalizzazione di 4 punti che si andranno ad aggiungere ai 3 già presenti in classifica e, probabilmente, ad altri 6 od 8 che dovranno arrivare nelle prossime settimane.

Inoltre, da lunedì i calciatori potrebbero mettere in mora la società perché Matteoni, da solo, ha dichiarato di non poter garantire la gestione corrente. Una situazione delicatissima che fa tornare in mente quanto accaduto a Modena o Vicenza.

Letto 1647 volte

CookiesAccept

Attenzione: Questo sito utilizza cookies

Procedendo nella navigazione senza modificare le impostazioni del browser, se ne accetta l'utilizzo. Per saperne di piu'

Approvo

In informatica i cookie HTTP (più comunemente denominati Web cookietracking cookie o semplicemente cookie) sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server, come ad esempio siti web preferiti o, in caso di acquisti via internet, il contenuto dei loro "carrelli della spesa".

Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stessodominio web. Il termine "cookie" – letteralmente "biscotto" – deriva da magic cookie (biscotto magico), concetto noto in ambiente UNIX che ha ispirato sia l'idea che il nome dei cookie HTTP.

Ogni dominio o sua porzione che viene visitata col browser può impostare dei cookie. Poiché una tipica pagina Internet, ad esempio quella di un giornale in rete, contiene oggetti che provengono da molti domini diversi e ognuno di essi può impostare cookie, è normale ospitare nel proprio browser molte centinaia di cookie.

(Da Wikipedia)