Giovedì, 17 Gennaio 2019

Giovedì, 15 Febbraio 2018 23:33

Aglianese e la rimonta al primato. Fanani: «ma se davanti continuano così...»

di 

A 3 punti dalla vetta, in Eccellenza Girone B l'Aglianese di Pacifico Fanani tenta la grande rimonta: trasferta a Badesse poi lo scontro con la Fortis Juventus

Il mister dei neroverdi, Pacifico Fanani Il mister dei neroverdi, Pacifico Fanani

 

Quarantasei punti complessivi, migliore retroguardia del raggruppamento con sole 17 reti subite, miglior rendimento casalingo con 26 punti raccolti, per non parlare dei dodici risultati utili consecutivi con appena 3 sconfitte complessive in campionato. Fa quasi sorridere che una squadra con queste credenziali rappresenti "soltanto" la terza forza del proprio girone, eppure questa è la realtà: lo straordinario rendimento di Fortis Juventus e Porta Romana, rispettivamente a 49 e 47 punti, ha messo in ombra una parte consistente dell'ottimo lavoro fatto da mister Fanani e dalla sua Aglianese.

Quando nel dicembre scorso è stato chiamato a sostituire l'esonerato Riccardo Bracaloni, la dirigenza nero-verde ha affidato a Pacifico Fanani il compito di provare a riacciuffare le fuggitive e vincere il Girone B di Eccellenza. In breve tempo il trainer di Castelnuovo di Garfagnana ha messo una pezza alle piccole imperfezioni della squadra, facendo dell'Aglianese una vera macchina da guerra. E in questo il buon impiego del nuovo arrivato Biagio Pagano ha fatto sicuramente la sua parte, visto che l'ex Serie A e Serie B ha confezionato una grande quantità di assist per i compagni totalizzando ben 3 reti.

Un ottimo lavoro che però, classifica alla mano, non ha dato i frutti sperati, visto che Fortis Juventus e Porta Romana continuano a precedere l'Aglianese. Questo non per demerito dei nero-verdi, ovviamente, quanto per grande merito delle due fiorentine che non accennano a rallentare il passo. A questo punto della stagione, infatti, considerati gli eccellenti risultati di Fortis e Porta Romana, la rimonta pare dipendere interamente dagli scontri diretti: è per questo che l'appuntamento più atteso ad Agliana e dintorni è senza dubbio il match casalingo contro la Fortis Juventus che si terrà tra due turni, vale a dire domenica 25 febbraio. Nonostante questo, però, come spesso ripete Fanani, non bisogna abbassare la tensione pensando che gli altri match siano facili e vinti in partenza: per questo motivo la prossima trasferta contro il Badesse non deve essere presa alla leggera. E lo stesso vale per le altre sei gare che ci sono da qui alla fine del campionato.

Se la concentrazione e il rendimento rimarranno costanti fino al termine della stagione la squadra può senz'altro giocarsela con le altre due, consapevole che tutto o quasi dipende dalla stessa Aglianese.

"Stiamo giocando al meglio le nostre carte – ci spiega mister Pacifico Fanani – ma se davanti continuano a correre a questo ritmo possiamo farci molto poco. Faccio i miei complimenti a quelle davanti, perché stanno facendo un campionato veramente perfetto. Dal canto nostro non stiamo sbagliando praticamente nulla e lo stretto margine che c'è tra noi e la vetta lo conferma.

É incontestabile dire che Fortis, Porta Romana, Aglianese e Sinalunghese stiano facendo un grande campionato. Adesso dobbiamo vincerle tutte sperando che le due davanti facciano meno bene di quanto hanno fatto finora. Saranno gli scontri diretti a determinare l'esito finale del campionato, a patto comunque che da qui alla fine della stagione non ci siano errori da parte nostra. Nella prossima trasferta di Badesse non possiamo permetterci sbavature, in modo tale da arrivare al match con la Fortis Juventus conservando la possibilità di raggiungerla in vetta. Considerato il valore dei senesi ed il loro grande bisogno di punti non sarà certo una passeggiata. Chiedo ai miei ragazzi di non tralasciare niente, perché soltanto in questo modo possiamo giocarcela fino in fondo.

Veniamo da un momento particolarmente positivo e siamo pieni di entusiasmo. La società, la squadra, lo staff, tutti crediamo nella rimonta – prosegue il tecnico neroverde – C'è grande ottimismo e pensiamo di potercela fare. Pensiamo partita dopo partita sperando che le altre incappino in qualche errore".

Letto 1393 volte

CookiesAccept

Attenzione: Questo sito utilizza cookies

Procedendo nella navigazione senza modificare le impostazioni del browser, se ne accetta l'utilizzo. Per saperne di piu'

Approvo

In informatica i cookie HTTP (più comunemente denominati Web cookietracking cookie o semplicemente cookie) sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server, come ad esempio siti web preferiti o, in caso di acquisti via internet, il contenuto dei loro "carrelli della spesa".

Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stessodominio web. Il termine "cookie" – letteralmente "biscotto" – deriva da magic cookie (biscotto magico), concetto noto in ambiente UNIX che ha ispirato sia l'idea che il nome dei cookie HTTP.

Ogni dominio o sua porzione che viene visitata col browser può impostare dei cookie. Poiché una tipica pagina Internet, ad esempio quella di un giornale in rete, contiene oggetti che provengono da molti domini diversi e ognuno di essi può impostare cookie, è normale ospitare nel proprio browser molte centinaia di cookie.

(Da Wikipedia)