Giovedì, 17 Gennaio 2019

Venerdì, 25 Luglio 2014 16:56

Beretta chiama il suo luogotenente Valiani a Latina

di 

L'ex capitano arancione raggiunge il suo tecnico a Siena nel Lazio. Farà parte dell'ambiziosa rosa della finalista promozione dell'ultima serie B.

 Paolucci con Valiani (foto Twitter) Paolucci con Valiani (foto Twitter)

Il suo nome gira per l'Agro Pontino da giorni ma l'ufficialità dell'arrivo di Francesco Valiani al Latina è stata data solo in queste ore. Il centrocampista classe '80, ex Bologna e Siena, nonchè indimenticato capitano arancione, ha firmato un contratto biennale con la società nerazzurra dopo la chiusura per fatti extracalcistici dell'esperienza di Siena.

Valiani, che ha raggiunto la squadra nel ritiro di Folgaria in queste ore, è stato fortemente voluto da Mario Beretta con lui anche a Siena. "Francesco è stato per il mister un collante dello spogliatoio in un'annata difficile" ha dichiarato Moreno Roggi, agente di Valiani, al portale TuttoLatina.com. L'arrivo di Valiani in ritiro è stato salutato da un tweet di un altro ex senese ora in nerazzurro, Michele Paolucci. Foto che, come documenta il portale di calcio pontino, è valsa l'intervento nella conversazione virtuale di Marco Di Vaio. L'ex bomber bolognese ha fatto i complimenti al Latina per l'arrivo del centrocampista pistoiese che "è il numero1" ha deto Di Vaio.

Letto 1665 volte

CookiesAccept

Attenzione: Questo sito utilizza cookies

Procedendo nella navigazione senza modificare le impostazioni del browser, se ne accetta l'utilizzo. Per saperne di piu'

Approvo

In informatica i cookie HTTP (più comunemente denominati Web cookietracking cookie o semplicemente cookie) sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server, come ad esempio siti web preferiti o, in caso di acquisti via internet, il contenuto dei loro "carrelli della spesa".

Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stessodominio web. Il termine "cookie" – letteralmente "biscotto" – deriva da magic cookie (biscotto magico), concetto noto in ambiente UNIX che ha ispirato sia l'idea che il nome dei cookie HTTP.

Ogni dominio o sua porzione che viene visitata col browser può impostare dei cookie. Poiché una tipica pagina Internet, ad esempio quella di un giornale in rete, contiene oggetti che provengono da molti domini diversi e ognuno di essi può impostare cookie, è normale ospitare nel proprio browser molte centinaia di cookie.

(Da Wikipedia)