Martedì, 20 Febbraio 2018


Testata giornalistica n. 4 iscritta al tribunale di Pistoia il 20/04/2012
Martedì, 13 Febbraio 2018 15:47

Magic moment Quarrata: si può puntare ai playoff. E Ago mastica amaro

di 

Le impressioni dei protagonisti dopo la sfida di campionato di Promozione fra Quarrata Olimpia e Maliseti Tobbianese: parlano mister Mangoni e Agostiniani

Il tecnico del Maliseti, Riccardo Agostiniani Il tecnico del Maliseti, Riccardo Agostiniani

 

Quarrata e Maliseti in scena allo stadio Raciti, poche occasioni e match equilibrato, anche se alla fine è la squadra allenata da Mangoni a spuntarla per 2-1. I mobilieri passano in vantaggio già al 7' con un bel destro di Nappini, alla sua quarta marcatura stagionale. Il Maliseti risponde al 28' su rigore, trasformato a dovere da Picchianti. Nella ripresa il Quarrata torna avanti con Petracchi al 47', lasciato tutto solo in area di rigore. Entrambe le formazioni devono fare i conti con numerosi infortuni, ma nonostante questo danno vita ad una bella lotta. Poche occasioni, alla fine la spunta la squadra che si difende meglio.

Con questa vittoria il Quarrata sale al quarto posto con 33 punti, in attesa della trasferta contro il Marlia. Il Maliseti rimane a quota 28 e scivola al nono posto in coabitazione con Calenzano e Villa Basilica.

Del match e del momento delle rispettive squadre abbiamo parlato con i due allenatori, Andrea Mangoni del Quarrata e Riccardo Agostiniani del Maliseti Tobbianese.

PROMOZIONE GIRONE A: QUARRATA PRONTO A VOLARE

"E' stato un match equilibrato – esordisce Mangoni – entrambe le squadre se la sono giocata a dovere. Noi abbiamo sfruttato al meglio le nostre occasioni e poi abbiamo controllato il risultato concedendo davvero poco agli avversari. Avevamo di fronte una squadra di grande caratura, abituata alla categoria e in più avevamo tre assenze importanti – Allegri, out per un mese a causa di un infortunio al menisco; Sangregorio e Marouff, che rientreranno a breve – per cui la vittoria assume un valore ancora maggiore. Da notare che i due gol sono arrivati da due quote, segno che il lavoro fatto con la Juniores sta pagando.

Due vittorie consecutive in casa – tre complessive se si considera anche il successo di Villa Basilica – sono un ottimo risultato, segno che la squadra ha ancora fame. Sono molto contento di quanto stanno facendo i ragazzi ultimamente: segniamo a dovere e concediamo pochissimo agli avversari; siamo una squadra molto equilibrata e questo è una grande qualità in Promozione come in tutte le altre categorie. Giocare sempre da squadra ci permette di superare ogni difficoltà.

Se ho paura della trasferta contro il Folgor Marlia? Certo che no, i ragazzi sono preparati e sanno quello che devono fare. É vero, veniamo da tre vittorie consecutive contro altrettante squadre d'alta classifica, ma i ragazzi sanno che non devono sottovalutare nessuno: ho insegnato loro che non ci sono squadre forti e squadre deboli, ma soltanto formazioni più o meno in forma, per cui andare lì e pensare di vincere sarebbe un grosso errore. In questo senso sono abbastanza tranquillo perché i ragazzi mi hanno sempre dimostrato grande maturità."

PROMOZIONE TOSCANA: MALISETI MASTICA AMARO

"Non meritavamo di perdere – ci dice l'ex tecnico della Pistoiese Riccardo Agostiniani – Però non posso lamentarmi più di tanto. Nel primo tempo abbiamo giocato meglio del Quarrata e meritavamo più di loro di passare in vantaggio. D'altronde se concedi un gol come il secondo non puoi dire nulla. Se al Raciti vai sotto hai tante difficoltà a riaprire la gara – lo sa bene lui che il Quarrata l'ha allenato, ndr – perché il campo è grande e non riesci ad imprimere ritmo al gioco. Abbiamo le nostre colpe, anche se il pareggio sarebbe stato più giusto. Il Quarrata ci ha punito a dovere sfruttando al meglio le poche occasioni che gli sono capitate: il match è stato equilibrato ma nessuna delle due squadre ha creato molto. Ho qualche rammarico perché un gol come il secondo non lo dovresti mai concedere, a maggior ragione al Quarrata. In ogni caso faccio i miei complimenti agli avversari, che con tre successi consecutivi si sono portati molto in alto in classifica.

Abbiamo tante assenze, soprattutto in difesa, dove oggi sono stato costretto ad inserire Landolina. Stiamo vivendo un momento particolarmente complicato, sia per via degli infortuni che per i risultati. Nelle ultime settimane ci siamo fatti anche qualche autorete – commenta il tecnico con la sua consueta ironia – per cui ci siamo puniti persino da soli. D'altronde sono momenti della stagione: prima o poi passano. In un anno e mezzo al Maliseti ho visto quattro crociati rompersi: non mi era mai successa una cosa simile in quasi trent'anni che faccio l'allenatore.

Con due sconfitte consecutive siamo scivolati a metà classifica: devo preoccuparmi? Non saprei, il campionato è molto equilibrato e la classifica mutevole. Magari ne vinco due di fila e torno in alto, oppure ne perdo due e scivolo in basso: quello che mi interessa in questo momento è fare più punti possibile per evitare gli orizzonti più pericolosi.

Dove può arrivare il Maliseti? Mah, ad inizio campionato avrei detto tra le prime cinque, ma con tutti questi infortuni mi sembra già tanto riuscire a salvarsi con tranquillità. Se poi la classifica si fa più discreta puoi anche giocartela con quelle più in alto. Intanto pensiamo a raggiungere la quota salvezza il più in fretta possibile."

Letto 302 volte

 

 
FF Utansili
.

CLASSIFICA PROMOZIONE

Squadra
PF
1 Vorno 40
2 Camaiore 39
3 Pietrasanta Marina 34
4 Quarrata Olimpia 33
5 Real Cerretese 32
6 Lammari 30
7 Villa Basilica 28
8 Maliseti 28
9 Calenzano 28
10 Lampo 27
11 Pontremolese 27
12 Folgor Marlia 25
13 Sagginale 25
14 Luco 16
15 Candeglia P. Borgo 15
16 Vaianese Impavida Vernio 10
.
.
.
.
.
.
 

 

.
.

CookiesAccept

Attenzione: Questo sito utilizza cookies

Procedendo nella navigazione senza modificare le impostazioni del browser, se ne accetta l'utilizzo. Per saperne di piu'

Approvo

In informatica i cookie HTTP (più comunemente denominati Web cookietracking cookie o semplicemente cookie) sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server, come ad esempio siti web preferiti o, in caso di acquisti via internet, il contenuto dei loro "carrelli della spesa".

Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stessodominio web. Il termine "cookie" – letteralmente "biscotto" – deriva da magic cookie (biscotto magico), concetto noto in ambiente UNIX che ha ispirato sia l'idea che il nome dei cookie HTTP.

Ogni dominio o sua porzione che viene visitata col browser può impostare dei cookie. Poiché una tipica pagina Internet, ad esempio quella di un giornale in rete, contiene oggetti che provengono da molti domini diversi e ognuno di essi può impostare cookie, è normale ospitare nel proprio browser molte centinaia di cookie.

(Da Wikipedia)