Mercoledì, 13 Dicembre 2017


Testata giornalistica n. 4 iscritta al tribunale di Pistoia il 20/04/2012
Venerdì, 16 Giugno 2017 16:10

I magnifici sette e la carica degli... Indiani

di 

Dopo i giorni di presentazioni in casa Pistoiese, ci pensa il nostro Antonio Zinanni a tirare le fila su quanto successo e quel che potrà accadere in via dello Stadio

La nuova coppia "tecnica" della Pistoiese: Paolo Indiani e Lorenzo Vitale (Ptsport) La nuova coppia "tecnica" della Pistoiese: Paolo Indiani e Lorenzo Vitale (Ptsport)

In un momento nel quale i remake dei film famosi stanno tornando di attualità, anche a Pistoia, e più precisamente all'interno della società arancione, non si è voluto esser da meno, preparando un copione ed una regia degna del miglior John Sturges.

Così, dopo aver tenuto sulle spine per oltre un mese i tifosi, sfogliato numerose margherite, alla fine è stata trovata quella con il petalo (meglio sarebbe dire con i petali) giusti, corrispondenti ai volti ed ai nomi del nuovo ds e allenatore; Lorenzo Vitale e Paolo Indiani, un mix di gioventù ed esperienza (così come sarà improntata la Pistoiese del prossimo campionato), pronte a dar vita al nuovo corso arancione, quello post Nelso Ricci e dei sei allenatori che hanno preceduto l'avvento (pardon, il ritorno) di Paolo Indiani, per cercare di rivitalizzare con acquisti mirati, gioco coinvolgente e campionati non all'insegna della sofferenza, un ambiente moscio, disamorato e nel quale la parola speranza si accoppia ormai da tanto tempo con delusione.

Prima però di addentrarmi su quella che sarà la nuova pagina della storia della Pistoiese, voglio soffermarmi a ringraziare una persona che si è contraddistinta nel corso di questi anni per un carattere cordiale ed amichevole: Nelso Ricci. Certo, molte, forse troppe “ciambelle” sfornate dall'uomo di Carrara, non saranno state perfette ed i risultati stanno li ad avallare ciò che sto scrivendo, ma resterà sempre scolpita negli occhi di chi lo ha frequentato in questi anni, la sua disponibilità e schiettezza. A lui va il mio personale ringraziamento e l'augurio di ogni bene, sia dal punto di vista professionale, che (soprattutto) umano.

E adesso? Si volta pagina per l'ennesima volta, in quello che sta diventando un libro simile al “Signore degli Anelli” per voluminosità e contenuti.

Lorenzo Vitale, 41 anni, cognome importante nel panorama calcistico nazionale, arriva a Pistoia dopo tanta gavetta; dall'Audace Legnaia nel campionato di Promozione allo Scandicci in serie D. Pistoia, la Pistoiese, rappresentano per lui, emozionato ma con le idee chiare al momento della presentazione, l'occasione per iniziare il cammino nello sport professionistico, affiancato e, perché no, aiutato nella sua crescita, da un allenatore navigato come Paolo Indiani, 62 anni di Certaldo che dopo oltre sei anni torna sulla panchina arancione (l'ultima volta la squadra militava in serie D).

Quaranta anni di professione, gli ultimi cinque trascorsi a Pontedera, in quella terra toscana che, assieme alla famiglia, ama profondamente e per la quale ha rinunciato (forse) ad una carriera ancora più intensa.

Nelle ultime stagioni con gli arrivi di Max Alvini prima e di Remondina, successivamente mi sono lasciato andare a giudizi lusinghieri su coloro che sedevano sulla panchina arancione, credendo e sperando in campionati diametralmente all'opposto di quelli che poi si sono dipanati, venendo smentito dai fatti (pur rimanendo comunque sempre del mio parere). Quindi, pur ammirando e stimando Indiani, sono dell'avviso che occorrerà tanta, tanta pazienza al nuovo tecnico per (ri)creare quel feeling con la tifoseria e quella credibilità perduta per strada. A suo vantaggio la proverbiale schiettezza e il non essere mai banale nelle affermazioni.

Buon lavoro.

Letto 1039 volte

.
.
.
.
.
 

 

CookiesAccept

Attenzione: Questo sito utilizza cookies

Procedendo nella navigazione senza modificare le impostazioni del browser, se ne accetta l'utilizzo. Per saperne di piu'

Approvo

In informatica i cookie HTTP (più comunemente denominati Web cookietracking cookie o semplicemente cookie) sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server, come ad esempio siti web preferiti o, in caso di acquisti via internet, il contenuto dei loro "carrelli della spesa".

Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stessodominio web. Il termine "cookie" – letteralmente "biscotto" – deriva da magic cookie (biscotto magico), concetto noto in ambiente UNIX che ha ispirato sia l'idea che il nome dei cookie HTTP.

Ogni dominio o sua porzione che viene visitata col browser può impostare dei cookie. Poiché una tipica pagina Internet, ad esempio quella di un giornale in rete, contiene oggetti che provengono da molti domini diversi e ognuno di essi può impostare cookie, è normale ospitare nel proprio browser molte centinaia di cookie.

(Da Wikipedia)