Connect with us

notizie

Volley: Prima Divisione, il P.V. Bottegone vince lo scontro diretto con l’Ingro Vivaio Mazzoni (3-1)

Il forte Progetto Volley Bottegone di Filippo Formigli

Ultima di andata di Prima Divisione: bel colpo dell’Aglianese, 3-2 sul Barga. Appennino fa 10 su 10. Prima vittoria per il Don Carlos Mazzoni

Nell’ultimo turno del girone di andata, relativamente all’appassionante campionato territoriale di Prima Divisione, si sono disputati alcuni match importanti che interessavano le formazioni coinvolte nelle piazze nobili.

La gara di cartello dell’undicesima giornata si è giocata alla King di Bottegone, dove era di scena l’atteso scontro tra le padrone di casa arancio-blu e l’Ingro Vivaio Mazzoni. Un appuntamento molto sentito anche per la presenza di alcuni ex tra le file dei vigili del fuoco, tra cui coach Alessandro Nesi, oltre alle attaccanti Agnese Niccolai ed Elisea Savo, nell’occasione indisponibili.

Il Bottegone di mister Filippo Formigli assume le redini della partita già nei primi due parziali: a spezzare l’equilibrio è il livello trascendentale del servizio sciorinato dalla squadra di casa, impedendo alle ragazze targate Ingro Vivaio di tessere le loro consuete trame di gioco. La regista Martina Panichi, che dall’altra parte della rete ritrovava Vezzosi e lo stesso Formigli (insieme vinsero il campionato di serie D a Casalguidi nel 2012), pur essendo tra le migliori della gara, ha dovuto giocare costantemente staccata da rete e non ha potuto servire nel migliore dei modi il proprio reparto centrale, uno tra i punti di forza principali del team di Nesi, rappresentato da Bigozzi e Sardini.

Funzionano a dovere, invece, gli ingranaggi del Progetto Volley Bottegone: Buricchi ha liberato con disinvoltura le potenti attaccanti a propria disposizione, dove a far male più volte alle ospiti sono state il super opposto Alice Vezzosi e la centrale Zelica Gai, quest’ultima che, in possesso di una grande grinta, ha saputo caricare più volte le compagne.

Sotto di due set (25-19, 25-20), l’Ingro Vivaio, nonostante la serata poco felice delle proprie ricevitrici (si salva soltanto il libero Gori), ha reagito in modo veemente nel terzo set, riaprendo l’incontro sul 12-25. Altrettanto rabbiosa, tuttavia, è stata la risposta della squadra di casa, che, intenzionata a conquistare i tre punti, non ha lasciato alcuno scampo al Vv.f. nel quarto set terminato 25-13 per le ragazze di Formigli e Querci. Una vittoria che lancia il Bottegone al quarto posto con 18 punti, superando proprio il Mazzoni, che scivola in sesta posizione a quota 16. La squadra di Nesi, nel fine settimana precedente, aveva già dovuto incassare il secondo passo falso interno (0-3) per mano di un sempre più sorprendente Volley Aglianese.

Le giovani neroverdi di Luca Lazzarini confermano la loro crescita esponenziale vincendo al tie-break (3-2, 19-25/25-14/27-25/22-25/15-12) l’intensa sfida della Sestini contro l’esperto Volley Barga di Elisa Nobili. Gara che ha visto le due squadre superarsi a vicenda, con Provenzano e compagne brave a piazzare l’allungo decisivo nel finale di quinto set: Agliana terza a quota 21, Barga quinto con 17 punti.

Nessuna sorpresa sul versante primo posto, dove continua a fare la parte del leone l’Appennino Volley: le montanine di Giancarlo Cecchini sono passate con il massimo scarto (3-0, 19/13/15) anche sul difficile campo di Buggiano. Al di là delle consuete frecce di fuoco quali Cinotti-Corrieri-Pistolozzi, sotto la regia impeccabile di Biagi, Cecchini dispone di valide alternative come la talentuosa ex Nottolini, Matilde Becheroni, preziosa nel dare man forte alla seconda linea, spesso indossando anche le vesti di libero (in caso di assenza di Randazzo), nonché il ruolo ricoperto nel prestigioso club capannorese dove è arrivata a disputare la serie D. Decima affermazione netta in altrettante gare per la squadra di Bardalone, con un solo set perso, adesso a quota 30.

Solo la giovane Pallavolo Valdiserchio sembra tenere il passo delle appenniniche: la formazione mediavallese, seconda con 26 punti (una sola sconfitta, proprio contro l’Appennino), ha liquidato la Biodepur Milleluci (3-0, 21/22/12), con le gialloblu casaline in partita solo nei primi due set: prosegue la crisi nera per la squadra di Niccolai, relegata al penultimo posto con 6 punti, in un team in forte difficoltà nonostante la presenza di due palleggiatrici molto brave come Tucci e Liguori.

In crescita il Ctt Monsummano di coach Rizza (3-0 al Blu Volley, Monsummano sale a 10 punti, Quarrata ultimo con 3), affiancato in graduatoria dal Buggiano Tabaccheria Dal Tato (che, come detto, ha dovuto cedere alla capolista del girone). Dietro di loro, con 8 punti, c’è la Pallavolo Garfagnana.

Primo e meritato urrà stagionale, nel girone A, per il Don Carlos Mazzoni, unica pistoiese in un girone tutto lucchese-massese. La squadra di Roberto Venturi fa della Masotti un fortino inespugnabile per il Fanball Nuova Robur: netto il successo da parte di Greta Urbani e compagne, che infliggono al team di Carrara Avenza un severo 3-0 (15/10/16), togliendo così lo 0 in classifica. Il Don Carlos dispone di alcuni ottimi elementi come Pagliai, Palandri, Matteoni e Venturi, e punterà ad incrementare il suo bottino nel girone di ritorno. In questo raggruppamento continua il dominio del Fanball Orsaro Filattiera con 21 punti in 7 partite, 0 set persi: pare sempre più probabile, ad oggi, una finale diretta, valida per la promozione in D, con l’Appennino.

  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

nove + cinque =

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com