Connect with us

Calcio / Serie C

Le pagelle di Imolese-Pistoiese: si salvano Crisanto e Cerretelli

Altra debacle per la Pistoiese e inevitabilmente poche sufficienze nei nostri voti. Male come al solito la difesa, anche Cellini lontano dalla forma migliore

LORENZO CRISANTO 7
E’ grazie ai suoi interventi se la sconfitta di Imola non prende i connotati di un set tennistico. Nel primo tempo si oppone bravamente a quattro nitide palle reti dei padroni di casa, oltre a neutralizzare un calcio di rigore. Si deve arrendere però a Lanini che lo supera due volte su altrettante palle inattive e alle reti di Mosti e Gargiulo.

FILIPPO DOSIO 5
Trova spazio sin dall’inizio nel turnover dettato da Indiani ma, come il resto dei compagni di reparto, appare fragile ogni qualvolta viene affrontato dagli avversari.

LEONARDO TERIGI 5
Idem come sopra. Appare ancora frastornato e lontano da una forma appena sufficiente. Neppure la fascia di capitano al braccio, dopo l’uscita di Luperini, gli conferisce maggiore sicurezza e personalità. Da recuperare….alla svelta.

ALBERTO DOSSENA 4,5
Ritrova il posto in squadra dopo i soli 16 minuti iniziali di Piacenza, ma quella espulsione sembra ancora pesare sulla mente e sulle gambe del numero 5 arancione, ancora preso d’infilata dagli avversari e sempre in affatto. Viene sostituito forse tardivamente. (dal 76’ Picchi n.g.)

HAMZA EL KAOUAKIBI 5,5
Schierato come esterno a tutta fascia, non riesce quasi mai a proporsi sull’out di destra. In palese difficoltà, specie nella prima parte di gara, cerca con personalità di uscire fuori nella ripresa vedendo però le sue intenzioni frustrate dalla maggiore intraprendenza degli imolesi. (dal 56’ Cagnano 5: partecipa anche lui alla debacle difensiva della propria squadra).

JAMI RAFATI 5,5
Al debutto dal primo minuto in questa stagione, assiste alle scorribande degli omologhi di reparto avversari. Anche il centrocampo, come la difesa, fatica a contenere le azioni dei padroni di casa ed il giovane arancione naufraga come quasi tutti i suoi compagni. (dal 56′ Forte 5: impalpabile).

ANTONIO TARTAGLIONE 5,5
Anche lui, nel turnover della serata, sembra un pesce fuor d’acqua. L’impegno, come più volte scritto, non manca. Manca invece , pur rimanendo in campo per l’intera gara, quella esuberanza condita da personalità mostrata in precedenti occasioni.

GREGORIO LUPERINI 6
Sufficienza stiracchiata per il capitano. Se la merita oltre per la rete dell’illusorio vantaggio, per allontanare con la punta del piede destro il pallone respinto da Crisanto sul calcio di rigore. Per il resto, appare falloso, rischiando il cartellino giallo e provocando la punizione del pari. (dal 56’ Regoli 5: entra e dopo 15 minuti affonda l’imprendibile Lanini provocando il secondo rigore per l’Imolese. Poi sparisce dal match).

FRANCESCO CERRETELLI 6,5
Si merita la sufficienza abbondante perché nel primo tempo è l’unico che “scalda” le mani al portiere avversario per due volte nel breve volgere di tre minuti ed entrando sempre in ogni azione della squadra. E soprattutto per i due assist da calcio da fermo, mica poca cosa. Esce alla mezzora della ripresa quando ormai la partita ha preso il suo corso definitivo. (dal 76’ Latte Lath n.g.)

IACOPO FANUCCHI 6
Realizza di testa e di opportunismo la rete che per pochi minuti tiene sempre in gara i suoi. Si arrabbia, lotta, cercando aiuto dal compagno di reparto Cellini che invece si mostra a tratti.

MARCO CELLINI 5
Primo tempo completamente anonimo, avulso dalla manovra; ripresa nella quale per pochi minuti si fa più intraprendente…..pochi minuti però! Sembra sfiduciato ed ancora lontano da una forma fisica più che accettabile.

MISTER PAOLO INDIANI 5
Tanto turnover non basta per invertire il trend negativo della sua squadra. Altre quattro reti subite (e potevano essere molte di più), 15 in totale nelle cinque gare tra campionato e coppa. Il copione resta maledettamente lo stesso, con il centrocampo che non fa un adeguato filtro lasciando i componenti la difesa, in completa balia degli avversari.

TOP E FLOP IMOLESE

IL MIGLIORE: ERIC LANINI 8
Due reti, due rigori procurati, due assist, giocatore imprendibile per gli arancioni. Veramente da applausi.

IL PEGGIORE: NICHOLAS BENSAJA 5,5
Nella serata da incorniciare di tutta la squadra, lui è l’unico che sbaglia, facendosi deviare sul palo da Crisanto il primo dei due rigori assegnati ai compagni.

IL MISTER: ALESSO DIONISI 7
Anche lui approfitta della gara di coppa per fare un ampio turnover, con la differenza che coloro che vengono mandati in campo non fanno rimpiangere i titolari. Vittoria ampia e meritata.

L’ARBITRO: DANIELE PATERNA DI TERAMO 6,5

Vede bene i due rigori accordati a favore dell’Imolese, distribuisce equamente i cartellini, portando a termine una gara, nel complesso, facile da arbitrare.

  • 12
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Da quando è in pensione ha più tempo da dedicare ai suoi passatempi preferiti: cani, film, musica e naturalmente Pistoia Sport e la Pistoiese. Il più vecchio del gruppo in mezzo a tanti giovani bravi e motivati: come si dice in gergo, esperienza al servizio della squadra.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × 3 =

Sponsor
Sponsor
Sponsor

Seguici su Facebook

Sponsor
Pistoia Sport

CHI SIAMO | REDAZIONE | PUBBLICITÀ | CONTATTI | COMUNICATI | COLLABORA | ARCHIVIO

Copyright © 2018 Pistoiasport.com
Testata giornalistica n. 4 iscritta al tribunale di Pistoia il 20/04/2012 | Editore: Associazione Culturale Pistoia Sport
Sviluppo web: Your Media Way

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com