Connect with us

Basket / Mercato

Mercato Pistoia Basket: chiusura senza botti, sfumato Crosariol

Dopo la firma di Alessandro Ramagli come coach, via ai rumors di mercato del Pistoia Basket: prima si partirà col pacchetto italiani per poi passare agli stranieri. Gli aggiornamenti nel liveblog di Pistoia Sport

Dopo la positiva esperienza della passata stagione, Pistoia Sport torna con un unico articolo aggiornato “day by day” per seguire le trattative di mercato che coinvolgono il Pistoia Basket. Uno spazio sul nostro sito del quale i tanti appassionati non potranno fare a meno; un raccoglitore con le principali notizie di mercato, puntualmente verificate dalla nostra redazione.

23.08 CROSARIOL FIRMA CON LA BAKERY PIACENZA

Andrea Crosariol ha firmato un accordo biennale con la Bakery Piacenza neopromossa in Serie A2. È dunque ufficialmente sfumata la suggestiva ipotesi di un ritorno del pivot italiano in maglia biancorossa, per fare da chioccia al reparto lunghi. Salvo occasioni last minute, dunque, il roster del Pistoia Basket resterà quello attuale.

18.08 ALEKSA NIKOLIC E ADAM PECHACEK AGGREGATI

Come avevamo annunciato, sarebbe arrivato un lungo per sopperire all’assenza di Auda che sarà impegnato fino a metà settembre con la Nazionale della Repubblica Ceca per le qualificazioni alla Coppa del Mondo 2019. Aleksa Nikolic sarà così aggregato al Pistoia Basket: si tratta di un 19enne serbo, come riporta Spicchi d’Arancia, di proprietà della De Longhi Treviso che sta completando la formazione italiana.  Come lui anche Adam Pechacek.

Il comunicato:

A.S. Pistoia Basket comunica che, in vista del raduno della prima squadra, in programma per lunedì, agli ordini di coach Ramagli e del suo staff saranno aggregati anche Adam Pechacek e Alexa Nikolic. Nato a Praga il 19 febbraio 1995, Pechacek è un centro di 207 cm per 105 kg. Arrivato in Italia nel 2011, grazie alla Virtus Bologna, in carriera ha giocato anche con Reggio Emilia, Koszalin (Polonia) e Obraidoro (Spagna). Nikolic, serbo di 19 anni, è un’ala di 203 cm per 95 kg. In Italia vanta esperienze con Bassano (società in cui è arrivato nel 2014) e Treviso.

16.08 ARRIVA ANCHE IL “DECIMO”

All’indomani di Ferragosto il Pistoia Basket scioglie i dubbi: Marco Di Pizzo sarà il decimo giocatore del roster. Per il momento, quindi, nessun lungo italiano di esperienza per il roster di Alessandro Ramagli, ma non è detto che nel corso della stagione non possa essere monitorato il mercato. Così come probabilmente qualcuno sarà aggregato alla rosa per il precampionato data l’assenza di Auda.

Di Pizzo ha giocato il 2017-18 in prestito a Omegna, nel girone A di Serie B, arrivata a un passo dalle Final Four. Il lungo di 204 cm nato nel 1998, ha disputato 34 gare tra campionato, Coppa Italia e Playoff, facendo registrare una media totale intorno ai tre punti e ai due rimbalzi per gara.

Spostando l’attenzione sul capitolo “ex”, Markus Kennedy ha firmato con il Petkimspor. Dopo una comparsa a Pistoia e una in Francia, all’Hyeres-Toulon, il pivot americano scende nella seconda divisione turca.

14.08 TIENE BANCO IL MERCATO DEI LUNGHI

In uno degli ultimi aggiornamenti di questo live blog sul mercato del Pistoia Basket, che vi ha tenuto compagnia per tutta l’estate, continuiamo a parlare del capitolo lunghi.

Marco di Pizzo è al momento congelato dal Pistoia Basket, che però sta continuando a scandagliare il mercato per un lungo italiano con cui chiudere il roster. Non è da escludere che anche in caso di un acquisto, Di Pizzo venga comunque annesso al gruppo per gli allenamenti.

La trattativa con Andrea Crosariol di cui vi abbiamo parlato è esistita e lo ha confermato Spicchi d’Arancia, secondo cui Pistoia non avrebbe al momento i fondi sufficienti ma potrebbe riprovarci a settembre. Se il “Crosa” non tornasse, servirebbe comunque un altro lungo da aggregare per il precampionato, oltre alla firma del giovane Di Pizzo, alla luce della prolungata assenza di Auda.

L’ala grade sarà impegnata con la sua Nazionale tra la fine di agosto e la metà di settembre. Nella seconda fase delle qualificazioni per la World Cup 2019, la Repubblica Ceca è stata inserita nel girone K e partirà come seconda forza del gruppo dietro alla Francia e davanti a Russia, Finlandia, Bulgaria e Bosnia ed Erzegovina (le prime tre andranno al Mondiale). Nella finestra tardo-estiva incontrerà Russia (13 settembre) e Bosnia ma prima disputerà un torneo ad Amburgo (7 settembre) al quale parteciperà anche l’Italia. Nella fase iniziale della stagione, Ramagli dovrà fare quindi a meno di lui.A.S. Pistoia Basket comunica che, in vista del raduno della prima squadra, in programma per lunedì, agli ordini di coach Ramagli e del suo staff saranno aggregati anche Adam Pechacek e Alexa Nikolic. Nato a Praga il 19 febbraio 1995, Pechacek è un centro di 207 cm per 105 kg. Arrivato in Italia nel 2011, grazie alla Virtus Bologna, in carriera ha giocato anche con Reggio Emilia, Koszalin (Polonia) e Obraidoro (Spagna). Nikolic, serbo di 19 anni, è un’ala di 203 cm per 95 kg. In Italia vanta esperienze con Bassano (società in cui è arrivato nel 2014) e Treviso

13.08 CHIUSO IL PACCHETTO STRANIERI. MANCA UN COLPO

Il 13 agosto, nove giorni prima del raduno al PalaCarrara, il Pistoia Basket ha completato il pacchetto degli stranieri. Un dato per niente scontato, con Giulio Iozzelli che più volte aveva ribadito come fosse difficile arrivare al 22 agosto al completo.

Dominique Johnson, che ha firmato ma con escape, è l’ultimo tassello di uno starting five esperto in Europa (tre di loro anche in Italia) con il solo Peak a rappresentare la voglia del Pistoia Basket di scommettere sui rookie.

Per ultimare la squadra manca un ultimo tassello. A inizio estate doveva essere Marco Di Pizzo ma ancora niente è stato messo nero su bianco: chissà che la società non abbia in serbo un lungo esperto che possa fare da chioccia ai ragazzi più giovani. Crosariol è una suggestione romantica, ma anche una pista concreta secondo la nostra redazione.

12.08 FASE DI ATTESA. MOBLEY NON È PIÙ DISPONIBILE

Da più fonti dato per sondato anche dal Pistoia Basket, Matt Mobley ha firmato con Charleroi andando a giocare sia il campionato belga che la Basketball Champions League.

Poco male, perché ormai i biancorossi hanno virato su Dominique Johnson e non resta che aspettare per capire se la trattativa andrà a buon fine.

11.08 DOMINIQUE JOHNSON: PISTA DIFFICILE MA NON IMPOSSIBILE

Più che una suggestione, più che un sogno di mezza estate: la pista Dominique Johnson è concreta per il Pistoia Basket. La guardia USA classe 1987 sarebbe un colpo da novanta con cui chiudere il mercato biancorosso sia per la sua lunga esperienza in Europa – iniziata nel 2013 dopo tre stagioni in D-League – che per le sue doti tecniche. Il giocatore è in Italia dal 2016, prima a Varese e poi a Venezia, dove ha alzato anche la Fiba Europe Cup.

Al momento senza squadra, il giocatore pretende spazio e responsabilità in questo senso la destinazione via Fermi sarebbe il luogo ideale per lui, che al tempo stesso vorrebbe giocare una coppa europea. Quest’ultima volontà lo ha portato a rifiutare una proposta biennale da parte di Reggio Emilia. Secondo quanto risulta alla redazione di Pistoia Sport la società starebbe cercando di accaparrarselo proponendo un’offerta contrattuale molto simile a quella che 12 mesi fa portò McGee (sempre da Venezia) al PalaCarrara. Spicchi d’arancia svela invece la chiave dell’operazione: il possibile inserimento nel contratto di un escape a favore del giocatore alla fine del girone di andata nel caso di una chiamata da una squadra che giochi le coppe.

Naturalmente non è detto che un affare così difficile vada in porto, quel che è certo è che i dirigenti del Pistoia Basket ci stanno provando e che se ci riuscissero donerebbero a Ramagli un giocatore che lo scorso anno ha disputato 46 partite tra campionato, coppa Italia, Champions League ed Euro Cup chiudendo con una media complessiva di oltre 10 punti per gara tirando con il 34% da tre stagionale.

Come si legge su La Nazione di Pistoia, il piano B del Pistoia Basket sarebbe Michael Jenkins, altra guardia proveniente da Venezia già ammirata in Toscana due anni fa quando aiutò la compagine di Esposito a raggiungere i playoff disputando sette partite con la casacca biancorossa.

10.08 JOHNSON COME MCGEE?

Risolto il nodo centro con la firma di Ousmane Krubally, il Pistoia Basket è a caccia della guardia americana. Una pista spuntata nelle ultime ore, come riporta La Prealpina, è quella che porta a Dominique Johnson, che starebbe valutando la proposta biancorossa. Protagonista da ormai due stagioni in Italia, prima con la maglia di Varese (17.6 punti di media a gara) e poi con quella di Venezia (11.6), Johnson, proprio come Tyrus Mcgee l’estate scorsa, potrebbe trasferirsi dalla Laguna a Pistoia. La risposta del nativo di Detroit sarebbe attesa da qui a breve: c’è fiducia per un esito positivo della trattativa.

9.08 KRUBALLY A UN PASSO

La ricerca di un pivot titolare da parte del Pistoia Basket sembra finalmente giunta a una svolta positiva. Nelle ultime ore infatti c’è stata un’accelerata per quanto riguarda la pista Ousmane Krubally, 30 anni, nativo di Atlanta e vero e proprio giramondo del basket europeo. Non una scommessa insomma, ma una solida certezza a cui poter affidare uno dei ruoli più delicati come quello di centro. La firma con l’ex Paok Salonicco è imminente, tanto che l’ufficialità da parte della società biancorossa dovrebbe arrivare a breve.

6.08 CAMPBELL FIRMA IN TURCHIA, SIMS VERSO ROMA

Continua la ricerca di un pivot da parte del Pistoia Basket: l’obiettivo è quello di annunciare il nuovo rinforzo entro il prossimo fine settimana. Nuovo rinforzo che si sapeva ormai non sarebbe stato Antonio Campbell, ma dopo l’annuncio fatto dal giocatore su Instagram ne abbiamo anche l’ufficialità. Il 24enne infatti si è accordato con il Pinar Karsiyaka in Turchia. Una pista che andava monitorata con attenzione era invece quella che portava a Henry Sims. Usiamo il passato però, perché secondo quanto riportato da Sportando, l’ex Vanoli Cremona starebbe per firmare con la Virtus Roma, tanto che già nelle prossime ore dovrebbe arrivare il comunicato del club capitolino.

03.08 PIVOT ATLETICO, PER LA GUARDIA SI VALUTA MATT MOBLEY

Ore di valutazioni in casa Pistoia Basket per cercare di chiudere almeno entro la prima decade di agosto un altro colpo americano per arrivare quasi alla definizione totale del roster. Per quanto riguarda il pivot, detto di Mosley a Trieste e che le piste Krubally e Sims possono essere veritiere, c’è da segnalare che a più riprese Pistoia ha sondato la disponibilità per un ritorno di Andrea Crosariol: in biancorosso nel 2016/17, dopo la stagione a Cantù attualmente è senza squadra ma c’è da valutare la sua schiena e quello che può essere il rendimento. Nel caso, però, sarebbe il quinto italiano da inserire al netto dei cinque stranieri. Discorso aperto anche per la guardia tiratrice: in questo caso si guarda a chi era presente al Portsmouth Invitation di aprile. Un nome che potrebbe fare al caso pistoiese è quello del 24enne Matt Mobley, in uscita da St.Bonaventure University e che ha giocato l’ultima Summer League con gli Utah Jazz: nell’ultima stagione di college 5 rimbalzi e 18.5 punti di media a partita.

02.08 KRUBALLY E SIMS PISTE PER IL PIVOT AMERICANO

Secondo quanto riportato da Spicchi d’Arancia, la ricerca del pivot sul mercato in casa Pistoia Basket si concentrerebbe su giocatori già visti in Italia, magari anche in LegaDue. Fra questi c’è Ousmane Krubally, 30 anni, con un passato fra Legnano e Venezia, nell’ultima stagione a 9 punti di media in Grecia al Paok Salonicco. Sempre “spicchi” aveva riportato di un interesse per Williams Mosley che, però, si è accasato ufficialmente a Trieste.

Da informazioni in nostro possesso, invece, potrebbe esserci una trattativa con l’ex Vanoli Cremona Henry Sims, sbarcato in Europa lo scorso anno dopo una discreta carriera in Nba e reduce da una stagione ad oltre 10 punti di media con la Vanoli, anche se con diversi alti e bassi soprattutto a livello caratteriale. Si tratterebbe, però, di un’ottima mossa. Il giocatore vuole rimanere in Italia ma, per ora, ha rifiutato diverse offerte della LegaDue (l’ultima della Virtus Roma) per attendere una chiamata dalla A: che sia Pistoia il posto giusto?

28.07 ALLA CACCIA DEGLI ULTIMI DUE TASSELLI

Dopo la firma dell’ala classe 1996 LJ Peak, il Pistoia Basket può concentrarsi sugli ultimi due tasselli mancanti, ovvero guardia e centro. Per il primo spot citato Spicchi d’arancia rilancia il nome di James Blackmon jr, 23enne esterno nella scorsa stagione in G League ai Wisconsin Herd con 16.7 punti di media. Un nome che lo società biancorossa starebbe effettivamente vagliando. Tutto da rifare invece per il centro, dopo il mancato affare Campbell e con molti altri obiettivi piu o meno sensibili che si sono accasati altrove.

26.07 ROBERSON E MURPHY SI ACCASANO ALTROVE

Tyler Roberson e Kamari Murpy, due lunghi accostati nelle scorse ore al Pistoia Basket, si sono appena accasati. Il primo ha firmato con l’AEK Atene, mentre il secondo si è accordato con Oostende. Sfumano insomma due possibili obiettivi dei biancorossi, che continuano la caccia al centro americano.

25.07 IVANOV VOLA IN BULGARIA

In attesa di scoprire le prossime mosse di mercato del Pistoia Basket, c’è da registrare l’ufficialità del passaggio di Dejan Ivanov al Levski Lukoil. Arrivato a metà stagione per trascinare la squadra biancorossa alla salvezza, l’ala centro lascia l’Italia e si trasferisce in Bulgaria assieme al fratello gemello Kaloyan. Con la maglia della The Flexx, Ivanov ha fatto registrare 11.5 punti di media a gara in 22 apparizioni.

23.07 CAMPBELL NON FIRMA, ORA PENSARE AD ALTRO

Dopo le perplessità della mattina, ecco la conferma: salta la trattativa con Antonio Campbell. A differenza dei nomi che avevamo riportato nell’aggiornamento del 21 luglio scorso (basta leggere qui sotto), il favorito in casa Pistoia Basket per il ruolo di pivot titolare sembrava Antonio Campbell. Già, non usiamo il presente visto che la trattativa si è arenata e definitivamente saltata.

Una situazione che ha tenuto col fiato sospeso la dirigenza di via Fermi prima di arrivare al “no” definitivo di queste prime ore di lunedì 23 luglio. Per la cronca, si tratta di un giocatore di 24 anni (da compiere), reduce da un 2017-18 passato in G-League e poi chiuso nelle Filippine, dove è prevista la presenza di uno straniero. Nella ex D-League, con la canotta dei Lakeland Magic è stato utilizzato come cambio dei lunghi, disputando 20 partite e chiudendo con una media di 6 punti e 5 rimbalzi in 15’ di utilizzo medio. Il 28 aprile, invece, ha firmato con Alaska Aces e ha “dominato” – normale vista la sua stazza, in un torneo che prevede un unico straniero nella fase finale – nel campionato filippino con oltre 22 punti di media a partita.

Si tratta di un giocatore che è stato pesantemente condizionato dagli infortuni (l’ultimo, di lieve entità, alla caviglia in Summer League), non eccellente in difesa ma di un profilo interessante in attacco dove ha due dimensioni. Attacca bene il ferro e ha un certo feeling con il tiro dalla lunga.

  • 52
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7

La redazione di Pistoia Sport è composta da un manipolo di valorosi giornalisti e giornaliste che provano a raccontarvi le vicende della Pistoia sportiva e non solo con lo stesso amore con cui le nonne parlano dei nipoti dalla parrucchiera.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

13 − sette =

Sponsor
Sponsor
Sponsor
Sponsor

Seguici su Facebook

Sponsor
Pistoia Sport

CHI SIAMO | REDAZIONE | PUBBLICITÀ | CONTATTI | COMUNICATI | COLLABORA | ARCHIVIO

Copyright © 2018 Pistoiasport.com
Testata giornalistica n. 4 iscritta al tribunale di Pistoia il 20/04/2012 | Editore: Associazione Culturale Pistoia Sport
Sviluppo web: Your Media Way

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com