Connect with us

Basket / Serie A

Pistoia Basket si arrende contro Sassari. Esposito: «Poco lucidi»

«Stanchi mentalmente e fisicamente per reagire», questo il pensiero di Esposito dopo il ko del Pistoia Basket contro la Dinamo Sassari

Deludente sconfitta, la seconda consecutiva, per il Pistoia Basket. Sassari vince al PalaCarrara 80-69 e rimanda la “festa” (più che altro una liberazione) dei pistoiesi per la salvezza matematica. Che potrebbe arrivare già nella serata del 15 aprile se Brindisi superasse Capo d’Orlando.

«Rispetto alla gara di Pesaro – ha spiegato coach Vincenzo Esposito in salata stampa – la squadra è partita con la giusta intensità e mentalità. Nella ripresa abbiamo pagato la poca lucidità, il loro talento e qualche fischio dubbio. Da quel momento siamo stati poco lucidi in attacco e poco reattivi in difesa. Hanno creato un solco di 6-8 punti, abbiamo provato a reagire ma siamo arrivati scarichi fisicamente e non abbiamo ricucito il gap».

«A fine gara ho detto alla squadra che questa era la giusta mentalità con cui approcciare a Pesaro e anche quella da mostrare nelle prossime cinque gare. Tutti dicono – prosegue Enzo – che siamo l’unica formazione che non può né retrocedere né andare ai playoff. Non la pensiamo così e i ragazzi erano arrabbiati per non aver vinto la partita».

«Non dobbiamo scordare i meriti degli avversari – chiosa il coach della The Flexx -. Stanno lottando per i playoff e hanno un roster di livello. Peccato per il calo fisico e per qualche fischio dubbio altrimenti ce la giocavamo. Nella seconda parte del terzo quarto hanno segnato dei canestri difficili ed è bene non dimenticare che tipo di squadra avevamo di fronte».

Soddisfatto della sua Dinamo Sassari, Zare Markovski. Il ritiro al Geovillage di Olbia ha dato i suoi frutti e i sardi sono tornati a vincere dopo due ko: «In tre quarti abbiamo subito 40 punti (41, ndr) e ridotto le percentuali di Pistoia. Evidentemente abbiamo alzato l’intensità difensiva, guidati da un ottimo Hatcher nel terzo quarto. Siamo stati bravi – conclude – a tenere i nervi saldi e difendere il vantaggio, arrivando a giocare il finale in tranquillità».

  • 7
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Di giorno studia Lingue e Letterature Straniere e Moderne all'Università di Bologna, di notte scrive per il suo quotidiano online preferito, Pisoiasport.com. Giornalista pubblicista, se la cava come addetto stampa.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × 5 =

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com