Connect with us

Calcio / Dilettanti

Aglianese, Marzierli segna due gol: Ponsacco stoppato sul 2-2

Contro ogni pronostico, l’Aglianese riesce nell’impresa di fermare il Ponsacco sul proprio campo. Di contro, la classifica si aggrava. Mercoledì di nuovo in campo contro il Trestina

Contro le difficoltà e contro il pronostico, l’Aglianese riesce nell’impresa di tornare da Ponsacco con un risultato positivo: allo stadio “Comunale” di Ponsacco, infatti, gli uomini di Agostino Iacobelli impattano per 2-2 grazie alla doppietta di Marzierli, a segno in due gare consecutive.

Il vantaggio è ospite e passa proprio dal centravanti ex Sestese, in rete al 15’. La risposta dei padroni di casa non si fa attendere con il rigore trasformato al 21’ da Brega. Otto minuti più tardi l’ex Gavorrano segna la personale doppietta completando la rimonta ai danni dell’Aglianese. Nella ripresa, però, gli uomini di Iacobelli non ci stanno a perdere, trovando un insperato pareggio al 41’ con Marzierli.

Un punto importantissimo che allunga la striscia positiva dell’Aglianese, salita così a 22 punti. Un vero peccato le vittorie in contemporanea di Sinalunghese e Real Forte Querceta, ascese rispettivamente a quota 23 e 22 punti con conseguentemente sprofondamento dell’Aglianese in zona playout. Detto questo, resta la grande soddisfazione di aver strappato al Ponsacco un risultato positivo in quella che è da sempre la sua “tana”.

Mercoledì 16 (ore 14:30) si torna subito a giocare nel turno infrasettimanale valido per la ventiduesima giornata di campionato: l’Aglianese affronterà sul proprio campo il Trestina, reduce dalla vittoria sulla Sangiovannese.

LA CRONACA

Partenza bruciante per i padroni di casa del Ponsacco: subito pericolosi, costringono Bala ad una parata sensazionale. Passano pochi minuti e l’Aglianese trova il vantaggio su una grande azione di Papi, bravo a mettere in porta Marzierli che da pochi passi non sbaglia. Al 21’ l’arbitro assegna un dubbio rigore ai pisani: dal dischetto bomber Brega non sbaglia e fa 1-1. Otto giri di orologio più tardi Brega trova anche la via del vantaggio, siglando la sua personale doppietta.

Nella ripresa l’Aglianese ha una grande reazione, ma è soltanto al 41’ che i neroverdi possono gioire del pareggio: Marzierli è bravissimo a saltare tre avversari e a mettere in porta il pallone del definitivo 2-2. Nel finale Moscati e Rosati subiscono due contatti sospetti in area di rigore ma l’arbitro non ravvisa il fallo che causerebbe al rigore. Il match termina 2-2.   

IL TABELLINO DI PONSACCO – AGLIANESE 2-2

PONSACCO: Bulgarelli; Lici, Colombini, Caciagli (Mariani al 39’ st), Mazzanti, Doveri (Zorica al 25’ st), Castorani, Negri, Semprini (Caruso al 20’ st), Brega, Calabrese. A disposizione: De Carlo, Bartolozzi, Benericetti, Menichetti, Altamura, Albanese. Allenatore: Colombini.

AGLIANESE (4-3-1-2):Bala; Zellini, Chiti Lor., Zuccarelli, Barellini; Gialdini (Rosati al 15’ st), Mugelli (Lunghi al 22’ st), Di Vito; Papi (Liurni al 32’ st); Moscati (Cortopassi al 43’ st), Marzierli. A disposizione: Niccolini, Kouadio, Collecchi, Maccagnola, Costalli. Allenatore: Iacobelli.

ARBITRO: Bergamin di Castelfranco Veneto, coadiuvato da D’Ilario di Tivoli e Mattera di Roma 1. 

RETI: Marzierli al 15’ e al 41’ st, Brega al 21’ (r) e al 29’.

IL PREVIEW

L’ultima uscita del 2018 dell’Aglianese – coincisa anche con l’ultimo turno del girone di andata – si era conclusa con la roboante vittoria sulla capolista Tuttocuioio, addomesticata 4-2 dagli uomini di Agostino Iacobelli, finalmente fuori dalla zona playout con 20 punti. 

La prima uscita stagionale del nuovo anno, di contro, non è stata altrettanto positiva: ancora al “Bellucci”, l’Aglianese ha impattato 1-1 con il San Gimignano, penultima forza del raggruppamento, recuperando il risultato nella ripresa grazie alla marcatura del subentrato Marzierli.

Un risultato che, per come si era messa la gara, non può che essere accolto positivamente, nonostante la prestazione della squadra sia stata molto negativa: l’approccio alla partita è mancato totalmente, al punto che anche il modesto San Gimignano è sembrato un avversario impervio. Al vantaggio dei turriti niente avrebbe fatto pensare ad un ritorno dell’Aglianese, eppure i ragazzi di Iacobelli ci hanno creduto fino in fondo, trovando un preziosissimo pareggio.

Con 21 punti, l’Aglianese permane ancora al quattordicesimo posto, appena fuori dalla zona playout: la situazione di classifica non è terribile, ma i neroverdi devono prestare la massima attenzione a non farsi risucchiare nel vortice dei playout; a maggior ragione ora che il calendario si fa decisamente in salita.

Sabato 12 gennaio (ore 14:30), infatti, l’Aglianese se la vedrà con l’ambizioso Ponsacco, terzo in classifica con 38 punti, dunque a tre lunghezze dalla vetta. 

Nonostante l’ottima posizione in classifica, però, l’umore in casa rossoblu è tutt’altro che mite: gli ultimi due risultati (il ko di San Giovanni sull’Arno e il pari casalingo con il Bastia, ndr) non hanno soddisfatto la società, portando all’esonero dell’ex Montecatini Giovanni Maneschi. Al suo posto Francesco Colombini, ex calciatore professionista di Novara, Benevento e Pisa, già membro dello staff tecnico dei pisani. 

Un segnale che arriva forte e chiaro alle concorrenti d’alta classifica: il Ponsacco vuole vincere il campionato e non si fermerà davanti a nulla pur di centrare l’obiettivo.

Al cospetto di quella che probabilmente è la più attrezzata formazione del girone, praticamente imbattibile sul proprio campo (25 punti raccolti in dieci gare con otto vittorie, un pareggio e una sconfitta, ndr), l’Aglianese proverà a giocare le proprie carte pur non potendo contare su alcuni elementi titolari: non saranno della partita, infatti, gli infortunati Leonardo Chiti, Fedi e Ghidotti. In forse anche gli influenzati Bibaj e Zellini

Assenze pesanti che colpiscono come un morbo la retroguardia neroverde, proprio ora che l’avversario – il Ponsacco – ha il miglior attacco del girone con 34 gol fatti. Due squalifiche per i pisani – Gremigni e Tazzer – ristabiliscono un parziale equilibrio.   

LE PAROLE DEL MISTER

«Rispetto alla partita contro il San Gimignano il numero delle assenze è cresciuto – ha esordito a malincuore Agostino Iacobelli, tecnico dell’Aglianese – Oltre a Chiti (Leonardo), Fedi e Ghidotti sono in forse anche Bibaj e Zellini, fermi causa influenza. Senza Zellini rischiamo di arrivare a Ponsacco con soltanto quattro difensori a disposizione, il che rappresenterebbe un vero dramma: con avversari più modesti è più semplice sopperire a certe mancanze, ma con un avversario di questo spessore sarà dura».

«Il Ponsacco è una squadra di grande valore, difficilissima da affrontare – ha commentato il trainer campano – Per giunta hanno cambiato l’allenatore, segno che il loro obbiettivo è uno e uno solo: vincere il campionato ad ogni costo. Non sono mai stato incline a lamentarmi, ma questa volta sarà davvero dura».

«Non siamo molto portati a difenderci per via delle nostre caratteristiche, perciò vedremo che atteggiamento tenere – ha concluso Agostino Iacobelli – Solitamente tendo a giocarmela sempre: questa volta però troveremo una squadra esperta e c’è anche il rischio di fare brutte figure. Molto dipenderà dal recupero di Zellini: senza di lui dovrò mettere in campo un’altra quota».

LA CLASSIFICA

  • 9
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Studente di Beni Culturali all'Università di Firenze, amante del calcio e dello sport in generale. Scrivere è una passione e un gioco, la domenica allo stadio un vizio che non ha il coraggio di togliersi.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tredici + cinque =

Sponsor
Sponsor
Sponsor
Sponsor

Seguici su Facebook

Sponsor
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com